Pubblicato il: 11 Dicembre 2018 alle 10:55

AmiataAttualità

Utilizzo consapevole di internet: se ne parla in una tavola rotonda dedicata ai genitori

Il Comune di Cinigiano ha organizzato una tavola rotonda dal titolo “Per non perdersi nella rete. Come usare internet e non esserne usati“, in programma giovedì 13 dicembre, alle 18, nella sala consiliare del Palazzo comunale.

L’incontro aperto a tutti i cittadini è pensato, in particolare, per i genitori di bambini, ragazzi e ragazze adolescenti: l’obiettivo dell’amministrazione comunale è quello di fornire alle famiglie degli strumenti per proteggere i propri figli dai rischi che si celano nella rete, a partire dal rischio di dipendenza, isolamento e disturbi psicologici.

“Internet è senza dubbio una risorsa straordinaria – afferma il sindaco Romina Sani; tuttavia, è importante farne un uso consapevole. Per navigare in tutta sicurezza, è bene conoscere i rischi che la rete porta con sé, al di là delle opportunità che essa offre. Questo incontro è rivolto soprattutto alle famiglie che hanno figli piccoli o in età adolescenziale e sentono l’esigenza di saperne qualcosa di più, per acquisire tutte quelle informazioni necessarie a proteggere i propri ragazzi. Occorre fare chiarezza rispetto ai reali pericoli in cui i minori possono imbattersi navigando in internet. E’ necessario modificare le abitudini e i comportamenti dei nostri bambini prima che si consumi una tragedia silenziosa sotto i nostri occhi. Recuperiamo i valori e i contatti umani perché ‘non è ancora troppo tardi, ma presto potrebbe esserlo’. Come sindaco avverto, infatti, una certa preoccupazione nella comunità dei giovani, da parte dei genitori, per alcune vicende legate all’utilizzo di questa tecnologia“.

Ad intervenire durante la tavola rotonda saranno professionisti che operano nei diversi settori: il programma prevede, dopo i saluti del sindaco di Cinigiano Romina Sani e del direttore del Coeso di Grosseto Fabrizio Boldrini, gli interventi di Fabio Falorni, responsabile dell’unità funzionale dipendenze; Stefano Niccoli, sostituto Commissario della Polizia di Stato e responsabile della sezione della Polizia postale e delle comunicazioni, Edvige Facchi, responsabile dell’Unità funzionale psichiatria.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su