AttualitàFollonica

In Maremma torna il grande ciclismo con la Tirreno-Adriatico: ecco quando

Questa mattina a Camaiore è stato presentato l'evento

Il 7 e l’8 marzo Follonica torna ad essere protagonista del grande ciclismo con una tappa della Tirreno-Adriatico, una delle più importanti gara ciclistiche a livello professionistico.

Il 7 marzo i ciclisti in arrivo da Camaiore si fermeranno a Follonica per la seconda tappa della competizione, di 209 chilometri, e il giorno successivo, l’8 marzo, la carovana ripartirà verso Foligno, per la terza tappa di 216 chilometri.

Questa mattina l’assessore al turismo del Comune di Follonica, Alessandro Ricciuti, è andato a Camaiore per la presentazione del grande evento sportivo. Il sindaco Andrea Benini era a Bologna per un concomitante impegno istituzionale.

«Si tratta di un evento di straordinaria importanza a livello internazionale che coinvolge tutta la città – dichiara il sindaco Andrea Benini e stiamo lavorando per mettere a sistema questo tipo di eventi, in modo che Follonica diventi un punto di riferimento del grande ciclismo. Presto daremo i dettagli della tappa follonichese della Tirreno-Adriatico, con il percorso e gli orari. Voglio ringraziare fin da ora le associazioni sportive della città e il comitato organizzatore guidato da Aldo Pacini».

«L’organizzazione della tappa è un lavoro complesso e complicato che dura mesi – spiega l’assessore Ricciuti E per questo va ringraziato il comitato che si sta facendo in quattro per i mille aspetti organizzativi. Follonica, anche grazie a questi eventi, cresce e guarda al futuro. Il 2023 è un anno importante per la nostra città che celebrerà il suo centenario e sarà anche Comunità europea dello sport».

La città, proprio per le sue caratteristiche climatiche e il suo territorio, è un luogo fortemente ambito dai ciclisti ed ha una ricca storia legata al ciclismo, essendo luogo di residenza di tre ex professionisti degli anni ’50: Bruno Pasquini (gregario di Coppi alla Bianchi), Severino Biagioni (maglia gialla al Tour) e Luciano Frosini (gregario di Bartali alla Legnano e vincitore di 14 corse).

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button