Colline MetallifereCultura & Spettacoli

“Studi sull’amore”: il poeta Franco Arminio in scena alla miniera di Ravi-Marchi

Lo spettacolo è in programma giovedì primo settembre

Prosegue il festival “Giorni felici“, dedicato a Eugenio Allegri, con il secondo dei quattro spettacoli in programma alla miniera di Ravi-Marchi. In scena, giovedì primo settembre (ore 21.15), sarà il poeta, scrittore, regista (“paesologo”, come ama dire di se stesso) Franco Arminio con il suo “Studi sull’amore” (pubblicato per Einaudi, gennaio 2022).

Definito da più fronti come uno dei poeti più importanti del nostro Paese, Arminio, nella sua nuova opera, con la sua lingua asciutta e lirica, sacrale e domestica, in cui c’è sempre uno scarto, uno slittamento inatteso, una sottile sensualità, fotografa il corpo spaventato dalla morte e infiammato dall’amore. Non soltanto l’amore carnale, ma quello che ci conferma di esistere: l’amore per un figlio e quello per un angolo di paese, l’amore per una strada e quello per la madre, l’amore per un amico e per chi ci è ancora sconosciuto, al punto da scavare in noi il languore del desiderio. Nei suoi versi l’incontro erotico, sentimentale, è sempre un viatico verso Dio, raggira la morte e la corteggia, è miracolo ed epifania. Arminio dedica poesie e prose commoventi anche agli amori – vissuti o mancati – di altri scrittori e poeti, da Kafka a Pasolini, da Susan Sontag ad Amelia Rosselli, trovando una voce nuova per indagare il coraggio di essere fragili che ognuno di noi ha sentito innamorandosi, «il mistero di raggiungere | nello stesso tempo il corpo di un altro | e il nostro».

Franco Arminio è nato e vive a Bisaccia, in Irpinia d’Oriente. Ha pubblicato molti libri, che hanno raggiunto decine di migliaia di lettori. Da anni viaggia e scrive, in cerca di meraviglia e in difesa dei piccoli paesi; è ispiratore e punto di riferimento di molte azioni contro lo spopolamento dell’Italia interna. Ha ideato e porta avanti la Casa della paesologia a Bisaccia e il festival “La luna e i calanchi” ad Aliano.

“Giorni felici” continua fino al 10 settembre con grandi nomi del teatro e della cultura italiana come, Matthias Martelli, il trio composto da Daniela Morozzi, Anna Meacci e Chiara Riondino, Roberto Latini, Ascanio Celestini. Il festival è organizzato da Ad Arte Spettacoli e sostenuto dall’ Ambito ruristico Maremma Toscana Area Nord, Comune di Gavorrano e Parco nazionale delle Colline Metallifere.

Programma completo: http://www.adartespettacoli.it/giornifelici-2022/

Informazioni e prevendite: http://www.adartespettacoli.it/

Ufficio turistico Iat di Follonica, in via Roma 49 – Tel. 0566 52012

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button