Pubblicato il: 13 Gennaio 2015 alle 13:06

Scuola

Gli studenti grossetani verso Auschwitz con il Treno della memoria

Lunedì 19 gennaio, gli studenti grossetani andranno ad Auschwitz.

Partiranno in pullman e alla stazione di Santa Maria Novella a Firenze li accoglierà il Treno della memoria, promosso dalla Regione Toscana in collaborazione con la Fondazione Museo della deportazione di Prato.

In questa esperienza, che ripercorre la tragedia dell’Olocausto, saranno presenti anche studenti grossetani accompagnati dai propri insegnanti: Graziella Poli per l’Isis di Follonica, Barbara Benigni per il Liceo statale “Antonio Rosmini” di Grosseto, Rosita Volpi per l’Istituto superiore “Leopoldo II Di Lorena” di Grosseto e Marco Carlesi per l’Istituto superiore “Manetti-Porciatti” di Grosseto. Gli insegnanti sono stati preparati prendendo parte al “Summer school“, un campus tenutosi dal 25 al 29 agosto.

La principale missione del Treno della memoria è far vedere con i propri occhi ai ragazzi le tracce del terribile evento della Shoah. Ognuno di loro diventerà un testimone e, in qualche modo, un protagonista della memoria collettiva sulla violenza dell’uomo sull’uomo.

Il programma

La partenza è prevista il 19 gennaio alle 6.30 dalla stazione di Grosseto in pullman. Il programma nei giorni successivi prevede, tra le altre cose, la visita guidata dei campi di concentramento di Auschwitz-Birkenau e Auschwitz I, una cerimonia commemorativa presso il monumento internazionale e l’incontro con i sopravvissuti ai lager Andra e Tatiana Bucci, Marcello Martini e Vera Michelin Salomon.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su