Pubblicato il: 24 Dicembre 2018 alle 13:57

AmiataGrossetoScuola

“Next Level”: centocinquanta studenti a lezione di impresa grazie al progetto di Cna

Al via la nona edizione di “Next Level”, il progetto promosso da Cna Grosseto, con la collaborazione tecnica di Php srl (People Have the Power), una società di consulenza nata a Grosseto dal settore ricerca e sviluppo dell’associazione L’Altra Città che opera nell’ambito dello sviluppo di strumenti e pratiche didattiche e il coinvolgimento di quattro istituti superiori del territorio.

Con “Next Level” i 150 studenti incontrano il mondo delle imprese, confrontandosi con importanti realtà del territorio, attraverso visite di istruzione, e con i Giovani imprenditori di Cna Grosseto, che portano nelle classi coinvolte la loro esperienza.

La novità di questa edizione sta però nel fatto che, per la prima volta, una classe parteciperà a un percorso di impresa simulata: un modo per imparare a mettere a frutto le proprie esperienze, inclinazioni e capacità e trasformarle in un’idea imprenditoriale, capace di rappresentare uno sbocco futuro dopo il percorso scolastico.

Vorremmo far capire ai ragazzi – commenta il direttore di Cna Grosseto, Anna Rita Bramerinicome le loro idee possono essere concretizzate mostrando loro che è possibile costruirsi un impiego futuro mettendo a sistema le proprie capacità. Grazie alla testimonianze dei nostri Giovani imprenditori, che si sono resi disponibili a incontrare gli studenti, e al supporto tecnico di Php e dei nostri dipendenti, i ragazzi potranno simulare la creazione e la gestione di impresa: un modo nuovo, ma molto pratico per avvicinarli al mondo del lavoro”.

Gli istituti coinvolti sono quelli dell’istituto “Fermi – Da Vinci” di Arcidosso, del “Manetti – Porciatti“, del “Leopoldo secondo di Lorena” e del Polo “Bianciardi” di Grosseto, mentre gli imprenditori di Cna che si sono resi disponibili a raccontare la propria esperienza sono Michele Landi della ditta Landi, Carlotta Poggiaroni e Valentina Fedele di Love Maremma, start up selezionata per il premio provinciale “Cambiamenti”, e Giacomo Stefanini socio di Ecogam, laboratorio di analisi ambientali.

E da gennaio sono previste per gli studenti anche delle visite di istruzione in importanti realtà del territorio: a Sfera, la serra idroponica di Gavoranno, a Certema, il laboratorio tecnologico di Borgo Santa Rita (Cinigiano) e alla Tioxide di Scarlino.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su