Attualità

“Strade di Liberazione”: l’Anpi depone un fiore nelle vie dedicate ai partigiani

Ecco le iniziative in programma per il 25 aprile

L’Associazione nazionale Partigiani d’Italia celebrerà, anche in provincia di Grosseto, il 76° anniversario della liberazione d’Italia nelle forme previste e consentite in stato di emergenza dalla legge.

«Ancora una volta, per il secondo anno consecutivo, noi tutti − spiega Luciano Calì, presidente del comitato provinciale “Norma Parenti” dell’Anpi − saremo dunque chiamati a fare i conti con una festa della liberazione inusuale, fortemente condizionata dalle restrizioni dovute all’emergenza coronavirus. Tra pochi giorni, ancora una volta, le vie e le piazze della nostra Maremma non saranno attraversate da migliaia di cittadine e cittadini riconoscenti per la libertà avuta in dono attraverso la durissima e tragica guerra di liberazione, conclusasi positivamente per mezzo del fondamentale contributo della Resistenza. L’Anpi, responsabilmente e con il consueto senso delle istituzioni, è stata infatti chiamata a dare, nuovamente, il buon esempio. Rinunceremo alle tradizionali celebrazioni di popolo per lasciare spazio alle commemorazioni, in forma ridotta e simbolica, sui tanti luoghi cari alla memoria».

«Nel capoluogo ed anche nei più piccoli comuni della provincia di Grosseto − conclude il presidente provinciale dell’Anpi − saremo fianco a fianco insieme ai rappresentanti delle amministrazioni nazionali e locali, ad attiva e fattiva testimonianza della comunione ideale di valori e di speranze che ci legano fortemente alla lotta partigiana da cui ha avuto principio la stesura della nostra Costituzione repubblicana».

A completare il quadro delle proposte messe in campo per l’annuale anniversario della liberazione, l’iniziativa nazionale denominata “Strade di Liberazione“, che vedrà la deposizione di un fiore in prossimità delle indicazioni toponomastiche delle vie e delle piazze dedicate ad antifasciste/i e partigiane/i, di ogni estrazione e fede, vittime della repressione nazifascista.

Durante la deposizione dei fiori, che sarà effettuata, naturalmente, entro la giornata di domenica 25 aprile, saranno coinvolti dirigenti e giovani iscritti dell’Anpi opportunamente distanziati e muniti di mascherine. Gli scatti fotografici realizzati andranno a comporre una galleria di immagini che sarà condivisa on-line attraverso il sito provinciale www.AnpiGrosseto.it, la piattaforma Youtube e la pagina social www.facebook.com/AnpiGrosseto. A completare la “staffetta del 25 Aprile” una non-stop virtuale che si svolgerà, come di consueto, in collaborazione con il Festival Resistente.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button