Costa d'argentoCultura & Spettacoli

“Steli”: il primo spettacolo del Teatro della Laguna in scena in piazza Eroe dei due mondi

"Steli" è uno spettacolo di strada visionario e partecipativo, fortemente innovativo

L’inaugurazione del Teatro della Laguna 2020 – la stagione teatrale orbetellana – avverrà nella centralissima piazza Eroe dei due mondi sabato 15 febbraio, con due repliche dello spettacolo di strada “Steli”, della compagnia torinese Stalker Teatro, alle 17.30 e alle 19. Ogni performance ha la durata di mezz’ora.

“Steli” è uno spettacolo di strada visionario e partecipativo, fortemente innovativo: è un evento che fonde insieme creazione artistica e gioco collettivo, rito comunitario e festa, arti performative e arti visive. Gli spettatori, anche i più piccoli, si trovano coinvolti in una sorta di grande happening che trasforma e ridisegna la piazza.

La performance, già acclamata in tante parti del mondo, è realizzata dal gruppo torinese in collaborazione con il Castello di Rivoli, uno dei più importanti centri d’arte contemporanea italiani; il progetto e la regia sono di Gabriele Boccacini, le musiche originali – eseguite dal vivo – sono di Stanislao Lesnoj e SmZ / Riccardo Ruggeri, i performer sono Adriana Rinaldi, Dario Prazzoli, Gigi Piana e Stefano Bosco. L’ingresso è libero.

Prima degli spettacoli gli attori di Stalker Teatro terranno un laboratorio per venti giovani orbetellani. L’obiettivo della nuova edizione del Teatro della Laguna è infatti quello di coinvolgere molti giovani, sotto tutti gli aspetti: organizzazione, promozione, commenti agli spettacoli, partecipazione come spettatori e come attori. Tutto questo grazie al progetto “Il Teatro dei Giovani”, vincitore del bando “Nuovi pubblici” della Fondazione Cassa di Risparmio Firenze.

I prossimi appuntamenti saranno come di consueto all’auditorium comunale alle 21: il 21 febbraio con lo spettacolo “Estinzione delle compagnie” C&C Company e Ortika, il 13 marzo con “Shakespearology” di Sotterraneo, il 3 aprile con “Talita Kum” dei Riserva Canini.

Gli spettacoli saranno preceduti da un incontro con gli artisti, alle 18.30 all’Istituto alberghiero; dopo gli spettacoli i ragazzi che abitano fuori Orbetello potranno rientrare a casa con una navetta offerta da Viaggi Vacanze di Albinia.

In coda alla stagione, il Teatro della Laguna darà spazio anche alle compagnie amatoriali in due serate con il Teatro degli Scompagnati di Albinia e i MattAttori di Orbetello.

La stagione teatrale è promossa e finanziata dal Comune di Orbetello, organizzata dalla compagnia Accademia Mutamenti, con la collaborazione dell’Istituto superiore Del Rosso – Da Verrazzano, di Unicoop Tirreno, Viaggi Vacanze e Collettivo Clan.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button