AgricolturaCastiglione della Pescaia

Agricoltura di qualità: Castiglione della Pescaia riceve le “Spighe verdi”

Il riconoscimento ottenuto per il terzo anno consecutivo

Nella conferenza delle “Spighe verdi” che si è svolta ieri in diretta Facebook, il Comune di Castiglione della Pescaia si è aggiudicato per il terzo anno consecutivo il prestigioso vessillo che premia i Comuni rurali impegnati a promuovere lo sviluppo sostenibile del territorio, la cura dell’ambiente e la difesa del paesaggio.

«Il nostro paese – affermano soddisfatti Elena Nappi, vicesindaco con delega alle politiche ambientali, e Federico Mazzarello, assessore all’agricoltura – è da sempre mare e terra, un binomio inscindibile che ci rende unici nel panorama europeo e questa amministrazione comunale da sempre ritiene estremamente prezioso il supporto fornito dagli agricoltori per il mantenimento e la cura del paesaggio agricolo sul quale dobbiamo investire continuamente per valorizzarlo e raggiungere traguardi così importanti».

«La candidatura per l’ottenimento di questo riconoscimento – precisano Nappi e Mazzarello è volontaria e gratuita. La designazione è sottoposta da una commissione di valutazione nazionale che riunisce esperti provenienti da diversi enti pubblici e privati ai quali spetta il compito di controllare la rispondenza dei territori esaminati a criteri contenuti in diverse aree tematiche: acqua, energia, agricoltura, rifiuti, assetto urbanistico, tutela del paesaggio».

«Continuare ad essere un territorio “Spighe verdi” – sottolineano i due amministratori significa garanzia della qualità ambientale di Castiglione della Pescaia e presenza di buone pratiche di sostenibilità, con effetti positivi sugli ecosistemi e sulle sue popolazioni, sul turismo e sulla commercializzazione dei prodotti agricoli. Gli imprenditori castiglionesi sono tra i principali promotori del territorio e lo fanno attraverso le loro aziende agricole. Grazie a certificazioni come questa, rilasciata dalla Fee e Confagricoltura, l’amministrazione comunale è stimolata a proseguire la sinergia vincente che permette la valorizzazione delle eccellenze agroalimentari presenti nel territorio, la loro promozione nel mondo e soprattutto l’alto livello delle nostre imprese che sono in grado di offrire occupazione, contribuendo all’economia locale».

«La bandiera delle “Spighe verdi è il simbolo in assoluto della sostenibilità e poterla menzionare per le aziende agricole e le strutture agrituristiche castiglionesi è un importante valore aggiunto, un biglietto da visita dove si anticipa ai propri ospiti di trovarsi davanti a professionisti che hanno scelto di condurre la loro azienda stando al passo con i tempi e nel rispetto dell’ambiente. Questa certificazione – concludono Nappi e Mazzarelloci rende orgogliosi perché sancisce il prezioso lavoro dei nostri agricoltori, che attraverso scelte attente ed accurate caratterizzano il panorama agricolo del brand Maremma».

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button