Cultura & SpettacoliGrosseto

“Industrilab”: al Teatro degli Industri lo spettacolo degli allievi dei laboratori

Venerdì primo luglio, alle 18.30, appuntamento finale per i ragazz

Si va in scena. Gli allievi dei laboratori teatrali organizzati dal Comune, con i Teatri di Grosseto e Fondazione Toscana Spettacolo onlus, in collaborazione con l’associazione Escargot, sono pronti a mostrare al pubblico il frutto del loro lavoro. Venerdì primo luglio, alle 18.30, al Teatro degli Industri, andranno in scena i progetti dei due gruppi (ragazzi e bambini) di IndustriLab.

L’ingresso è gratuito: venerdì, dalle 18, sarà possibile ritirare al botteghino del teatro i biglietti rimasti disponibili. La prima parte prevede lo spettacolo “La rivolta dei personaggi“: alcuni dei più famosi protagonisti della letteratura per ragazzi, da Cappuccetto Rosso a Harry Potter, escono dalle pagine dei volumi che li intrappolano e sfilano in città, chiedendo il diritto di determinare il loro destino e riscrivere le loro storie in maniera buffa e sorprendente.

È la realtà o un sogno? Il testo è tratto da un’idea di Federico Guerri: i ragazzi sono stati coordinati dalla musicista Serena Rinaldi e dalla danzatrice Viola Cecchini. Sul palco ci saranno: Lisa Bellomira, Giada Bianchi, Clelia Bovicelli, Aurora Bracciali, Alice Cadeddu, Greta Di Giuseppe, Nicola Di Giuseppe, Ginevra Distratto, Ginevra Pianigiani, Flora Indelicato, Sirio Michele Montero Romero e Maria Grazia Morra (con la partecipazione speciale di Luca Ore, direttamente dal laboratorio dei grandi).

Nella seconda parte il gruppo degli adolescenti si esibirà nella piece “Gli eredi delle città invisibili“. In questo spettacolo si pesca a piene mani dall’immaginario di uno dei più grandi scrittori italiani del Novecento, Italo Calvino. A 50 anni dalla pubblicazione del suo capolavoro “Le città invisibili”, i ragazzi hanno accettato la sfida di provare a portare scena, in una cornice inedita, alcune città immaginate da Calvino, consci anche dei legami che l’intellettuale aveva col nostro territorio, essendo vissuto per anni a Castiglione della Pescaia.

Si parte nel 1943 con un giovane Calvino partigiano, che scova un passaggio verso un altro mondo, e si continua nel 2043 con un gruppo di ragazzi che ritrovano alcuni volumi in un immondezzaio del futuro. In scena – con il coordinamento di Federico Guerri e la collaborazione di Claudia Biancotti e Lorenzo Scribani – ci saranno: Niccolò Angelini, Vittoria Barometri, Riccardo Bensi, Agata Betti, William Duffus, Asia Limone, Ginevra Mascelloni, Alice Nasto, Oscar Menichetti, Lavinia Piu, Matilde Rapisarda, Viviana Rissotti, Alice Rivolta, Sofia Rossi e Alice Savarese.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button