Cultura & SpettacoliFollonica

“Novecento”: Eugenio Allegri in scena nel chiostro del Teatro Fonderia Leopolda

Lo spettacolo sostituisce quello già programmato per il 7 agosto

“Novecento”, il monologo con Eugenio Allegri, torna a calcare la scena teatrale di Follonica. L’appuntamento è per sabato 8 agosto, nel chiostro del Teatro Fonderia Leopolda, nell’ambito della rassegna estiva “Il teatro fuori dal teatro”.

Lo spettacolo sostituisce quello già programmato per il 7 agosto (“Il Pantalone innamorato”) che, per questioni tecniche ed organizzative, non potrà essere svolto.

Ecco quindi la possibilità di un evento speciale: riportare a Follonica lo spettacolo che nel 2015 fece innamorare il pubblico, nell’occasione della riapertura ufficiale del nuovo Teatro Fonderia Leopolda. Da quel giorno, infatti, in tanti hanno chiesto di ripeterlo: finalmente quel momento è arrivato ed Eugenio Allegri vestirà nuovamente i panni del leggendario pianista sull’oceano.

Lo spettacolo nasce dal celeberrimo testo di Alessandro Baricco che scrisse “Novecento”, appositamente per Eugenio Allegri, il quale lo porterà in scena, per la regia di Gabriele Vacis, fin dal 1994, collezionando da allora oltre 600 repliche e più di 250.000 spettatori, con grandi apprezzamenti da parte della critica. Un successo clamoroso, trasposto poi in versione cinematografica dal regista premio Oscar, Giuseppe Tornatore (“La leggenda del pianista sull’oceano”).

La storia la conoscono tutti: negli anni a cavallo delle due guerre mondiali, abbandonato sulla nave dai genitori e ritrovato sopra un pianoforte da un marinaio, Novecento trascorre tutta la sua esistenza a bordo del Virginian, senza trovare mai il coraggio di scendere a terra. Impara a suonare il pianoforte e vive di musica e dei racconti dei passeggeri. Sul grande transatlantico, Novecento riesce a cogliere l’anima del mondo. E la traduce in una grande musica.

I biglietti, al prezzo di 8 euro, saranno in vendita da giovedì 30 luglio al Museo Magma (tel. 0566.59027) con i seguenti orari: martedì, giovedì, venerdì e sabato dalle 17.30 alle 23.30, mercoledì e domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30 (il lunedì chiuso).

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button