Cultura & SpettacoliFollonica

Musica, teatro e spettacoli per bambini: ecco il programma degli eventi alla Fonderia Leopolda

Da adesso in poi il progetto prosegue alla presenza del pubblico

L’attività del Teatro Fonderia Leopolda di Follonica riprende, per la stagione estiva, dopo la brusca interruzione causata dall’epidemia di coronavirus.

Un’attività che, a dire il vero, non si è mai fermata, grazie al progetto “Il Teatro fuori dal Teatro (spettacoli e incontri ‘a 1 metro di distanza’)”m ideato dal direttore artistico Eugenio Allegri.

Abbiamo voluto mantenere attive – dichiara Allegri, anche con l’utilizzo di spazi alternativi, sia l’attività teatrale, sia la relazione stessa che intercorre tra teatro ed utenti, così come quella tra teatro e protagonisti, anche con l’ausilio di nuovi linguaggi e nuove tecnologie”.

Già dal 2 aprile scorso (per tutti i giovedì fino alla fine di maggio), sulle pagine Facebook e sul canale YouTube del teatro, sono state proposte sia “Pillole di teatro”, sia spettacoli on line, tratti da produzioni, residenze e percorsi didattici, registrati proprio nel teatro di Follonica. Un percorso che, oltretutto, ha consentito di avviare la prima ossatura dell’archivio digitale del teatro.

Da adesso in poi il progetto prosegue alla presenza del pubblico. Sede degli spettacoli sarà il chiostro del Teatro Fonderia Leopolda (o la sala Leopoldina in caso di maltempo).

Un piccolo spazio con una capienza limitata – prosegue il direttore artistico, ma che consentirà di produrre giornate di lavoro per artisti, tecnici e maestranze varie, categorie duramente penalizzate dal periodo di chiusura totale. Soprattutto abbiamo contattato professionisti riconosciuti, alcuni del territorio, altri provenienti da fuori e qualcuno già ‘vecchia’ conoscenza delle tavole del palco della Leopolda. Per sopperire alla mancanza di spazio per più spettatori, alcuni degli spettacoli saranno trasmessi in diretta streaming sul canale YouTube del teatro. Proporremo, in definitiva, ben quattro rassegne in una, per accompagnare il pubblico, dal vivo e on line, fino ad autunno inoltrato, quando contiamo di riaprire la sala grande. Un’attività intensa resa possibile grazie al contributo della Regione Toscana nell’ambito dei progetti d’interesse regionale e dalla Fondazione Cassa Risparmio di Firenze che accolse a suo tempo la nostra richiesta di modificare, causa l’emergenza epidemiologica, il percorso teatrale annuale già inserito nella linea di finanziamento Nuovi Pubblici”.

Il teatro

Dopo l’anteprima di mercoledì 24 giugno (in replica giovedì 25), di “Io sono qui”, la storia della staffetta partigiana Norma Parenti, con Chiara Migliorini, l’appuntamento successivo è per il 12 luglio con Siddharta Prestinari in “Vissi per Maria”, la vita con la Callas raccontata dalla governante Bruna; il 26 luglio tocca a Matthias Martelli, che riporta alla Leopolda Dario Fo, con “La nascita del giullare”, per la regia di Eugenio Allegri. Da un canovaccio della Commedia dell’Arte del 1693, giungono il 7 agosto Lidia Ferrari, Barbara Spataro ed Enrico Mazza per “Il Pantalone innamorato”. Chiude il 20 agosto uno dei più bravi interpreti della scena nazionale: Marco Gobetti con il suo “Teatro di riciclo: 130 repliche de Il Nome della Rosa”.

La musica

Quattro appuntamenti con la musica classica e non solo, soprattutto perché l’acustica così raccolta del chiostro ben si presta ad appuntamenti musicali di rilievo. Apre il 10 luglio il Duo Sator (chitarra e violino) con un programma sul tango, il 15 luglio Lorenza Baudo Trio con un viaggio “oceanico” tra la musica mediterranea e quella del sud America, il 22 luglio il recital pianistico del giovanissimo talento Riccardo Gagliardi (classe 1997), e infine il 13 agosto il duo Fabio Montomoli (chitarra) e Giovanni Lanzini (clarinetto) presenta un progetto sulla canzone popolare italiana.

I bambini (Acchiappa Fantasmi a Follonica!)

Il progetto è curato dall’attrice e regista Benedetta Rustici, assieme all’attore Lorenzo Scribani, dallo scrittore e autore Federico Guerri e dal musicista e docente Andrea Gozzi, coadiuvati dalla società francese Mezzo Forte: quattro spettacoli per bambini e ragazzi (6 – 14 anni), in forma di visite guidate rispettivamente nel parco Ilva, nel museo Magma, nella biblioteca della Ghisa, nel Teatro Fonderia Leopolda. Quattro sceneggiature originali con due attori che accompagneranno i bambini alla ricerca dei fantasmi benevoli che occupano gli edifici della cultura cittadina, raccontandone la storia in forma di spettacolo. A ognuno dei partecipanti saranno fornite un paio di cuffie a induzione ossea e un dispositivo radio (i dispositivi offriranno così un ascolto immersivo: i bambini potranno udire tridimensionalmente e in contemporanea sia i suoni attraverso le cuffie, prodotti on line attraverso l’installazione di bandierine sonore virtuali, sia i racconti degli attori durante il corso della visita, andando a vivere una vera e propria realtà aumentata).

Teatro On Air – Per un teatro accessibile

Nel periodo autunnale, si svolgerà l’ultima parte del progetto, il “Teatro On Air – Per un teatro accessibile”, attività di lettura ad alta voce (cartellone in corso di definizione) curata dall’Associazione Liber Pater. Negli ambienti della Fonderia Leopolda saranno ospitati almeno quattro spettacoli, con figure di primo piano del panorama nazionale, sia del cinema che del teatro, chiamati a una lettura scenica, senza scenografie e con la sola luce necessaria per poter consentire la recitazione: oltre che dal vivo, gli spettacoli potranno essere seguiti in diretta streaming (video e audio), così da superare anche le distanze rispetto al luogo di svolgimento. L’obiettivo è quello di portare nuovo pubblico a teatro: giovani studenti, anziani, persone con disabilità e/o in difficoltà economiche, e tutti coloro che vivono gli spazi teatrali istituzionali con difficoltà di accesso.

Avviso al pubblico

All’ingresso del teatro saranno applicate le misure di controllo della temperatura. Sarà conservato un registro delle presenze (nome e numero di telefono) per 14 giorni. Sono obbligatori l’uso della mascherina e della sanificazione delle mani. L’ingresso in sala (solo posti numerati) è dalle 21.00. È assolutamente vietato l’ingresso a spettacolo iniziato. Il Comune consiglia di acquistare sempre i biglietti in prevendita.

Acquisto biglietti – Prenotazioni

Museo Magma, interno Ex Ilva – Tel. 0566.59027. Martedì, giovedì, venerdì e sabato: dalle 17.30 alle 23.30. Mercoledì e domenica: dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30

Biglietteria teatro: il giorno dello spettacolo, dalle 20

Informazioni: www.comune.follonica.gr.it; Facebook Teatro Fonderia Leopolda Youtube www.youtube.com/c/TeatroFonderiaLeopoldaFollonica

Prezzi

  • Teatro nel Chiostro: 8 euro
  • Classica in Chiostro: 5 euro
  • Acchiappa Fantasmi a Follonica!: 5 euro (eventuale accompagnatore gratuito)
  • Teatro On Air: 10 euro
Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button