Notizie dagli Enti

Società partecipata unica: il Consiglio comunale approva la bozza dello statuto

È stata approvata questa mattina dal Consiglio comunale la bozza di statuto della Società unica partecipata del Comune.

Il nuovo organismo amministrativo, presentato nella sua fase embrionale lo scorso aprile, prenderà forma e sostanza dalla fusione per incorporazione delle società in house San Lorenzo servizi srl, Grosseto Parcheggi srl e Investia srl, con la controllata di quest’ultima, ovvero la Gestioni cinematografiche srl.

La nuova partecipata avrà come oggetto sociale le attività legate all’erogazione di servizi pubblici. In particolare, si occuperà della gestione della mobilità e dei servizi relativi alle strade (dalla segnaletica ai parcheggi, dalla pubblica illuminazione ai servizi di affissione, ecc.), della gestione dei servizi cimiteriali e funerari e di quelli energetici.

Saranno invece dismessi i servizi relativi alla climatizzazione degli immobili comunali e la gestione del campeggio di Principina mare.

“L’aggregazione delle tre realtà societarie in un unico soggetto permetterà al Comune di raggiungere non pochi obiettivi strategici in termini di recupero dell’efficienza e di miglioramento dei servizi erogati anche attraverso lo sviluppo di precisi sistemi tecnologici – ha dichiarato il sindaco Emilio Bonifazi -. Si arriverà inoltre a una semplificazione dell’azione di controllo delle risorse e delle prestazioni”.

Un’unica società partecipata consentirà di realizzare economie di scala grazie all’accorpamento della gestione del personale e dei servizi contabili, informatici e legali. Non solo: la riduzione del numero complessivo degli amministratori permetterà anche un risparmio importante rispetto ai compensi.

“Di fatto saranno lasciate inalterate le attività fino a oggi assicurate dalle tre società in house e i precedenti livelli occupazionali – ha concluso il sindaco Bonifazi -. Saranno inoltre fatti salvi tutti i contratti di affidamento e in caso di nuovi contratti ogni nuova decisione dovrà passare dall’approvazione del Consiglio comunale”.

Continua a leggere

Un commento

  1. Cosa è cambiato?siete sempre i soliti magna magna. Andiamo a vedere per esempio chi sono gli impiegati o operai della San Lorenzo servizi tutti o quasi parenti di chi ne tira le fila per non parlare poi della concorrenza sleale sul lavoro. Ma tanto cambia sindaco o colore politico ma tra loro non si mordono.Ci vogliamo ricordare della storia del dipinto al Cimitero di Sterpeto? Andò tutto a tacere come se dipingere una Santa con il volto della moglie di uno degli amministratori del Cimitero fosse più che normale!!!!boh Che tutte le schifezze che fate vi facciano BUON PRO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button