Costa d'argentoNotizie dagli Enti

Ex Sitoco, il sindaco: “A breve nuovo posizionamento dei teli, stop a polemiche di chi non ha fatto niente”

"Ricostruiamo a punti la vicenda per maggiore comprensione"

In merito alla questione dei teli di protezione per il sollevamento delle polveri nell’area dell’ex Sitoco, l’amministrazione comunale, come sempre, è prontamente intervenuta, al contrario di quanto sostenuto da qualche rappresentante dell’opposizione locale“.

A dichiararlo è il sindaco di Orbetello, Andrea Casamenti.

“La vera domanda è perché ex amministratori della passata legislatura, per cinque anni, non hanno mosso un dito per sistemare la questione e ora chiacchierano – continua il sindaco -. Eppure ci sono atti ufficiali di Asl e Regione dove si parlava di sollevamento polveri alla precedente amministrazione comunale, la quale non ha assunto iniziative. Solo la nostra amministrazione comunale è finalmente intervenuta“.

Ma ricostruiamo a punti la vicenda per maggiore comprensione – termina Casamenti:
1) a giugno 2019 la società Laguna Azzurra ha terminato la copertura con teli dell’area ex Sitoco, da cui per molti anni si erano sollevate polveri;
2) non ci sono più stati sollevamenti di polveri dopo tale copertura, ma in autunno, viste le abbondanti precipitazioni, l’area si è allagata spostando le taniche che facevano da peso e gli stessi teli;
3) in data 14 gennaio 2020, appena avuta visione della problematica dell’allagamento dell’area e dello spostamento dei teli, il sottoscritto sindaco, con relativa Pec, ha chiesto alla società Laguna Azzurra un intervento riparatore da effettuarsi entro l’estate;
4) in data 27 gennaio la società Laguna Azzurra ha risposto che avrebbe effettuato il nuovo intervento appena l’acqua fosse scomparsa dall’area dato, che era materialmente impossibile intervenire in quella situazione. E comunque non esisteva chiaramente alcun problema di sollevamento polveri dato che l’area era piena d’acqua;
5) a partire da inizio marzo è esplosa l’emergenza Coronavirus con il blocco totale in Italia di spostamenti, attività e interventi pubblici;
6) dopo lo sblocco da parte del Governo con l’affievolirsi dell’emergenza Coronavirus, la società Laguna Azzurra in data 27 maggio ha effettuato un sopralluogo sull’area per organizzare il nuovo intervento di protezione dal sollevamento polveri;
7) con lettera del 5 giugno la società Laguna Azzurra ha scritto al Comune per annunciare l’imminente intervento di ripristino della copertura dell’area in questione.
8) lunedì 6 luglio si terrà l’intervento di nuova posa dei teli contro il sollevamento delle polveri“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button