Crisi del latte, il sindaco: “Allevatori in ginocchio, le istituzioni intervengano”

Il sindaco di Sorano, Carla Benocci, e la giunta chiedono con forza che “al giustificato malessere dei pastori della provincia di Grosseto, come di tante altre parti d’Italia, siano date finalmente risposte adeguate e tempestive“.

In particolare, il malessere non è solo legato, per quanto riguarda la provincia di Grosseto, all’inadeguato prezzo del latte pagato dalle industrie private di trasformazione, ma anche all’irrisolto problema rappresentato dagli assalti dei predatori, alla presenza di norme burocratiche eccessive, a forme di concorrenza sleale che vengono dalle produzioni di altri Paesi“, si legge in un comunicato del sindaco e della Giunta di Sorano.

Il sindaco e la giunta comunale sottolineano “come sia in discussione la sopravvivenza stessa delle attività legate alla pastorizia e che da parte del Governo, della Regione, della stessa Unione europea debbono venire azioni mirate ed efficaci che debbono coinvolgere anche il mondo della produzione, le associazioni di categoria e le stesse istituzioni locali. La pastorizia va messa subito nelle condizioni di vivere“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top