Pubblicato il: 17 Maggio 2019 alle 9:17

AttualitàGrosseto

Sicurezza urbana: il Comune illustra i suoi progetti in un convegno

Sabato 18 maggi, dalle ore 9, alla Fondazione Polo Universitario Grossetano sarà il giorno della sicurezza. Si terrà infatti il convegno sul tema e i temi legati al macro-argomento della sicurezza urbana, l’incontro fra esperti e amministrazione organizzato dall’Università di Siena in collaborazione con il Comune di Grosseto e la Fondazione Polo Universitario Grossetano.

“Questo della sicurezza è un tema che diviene inevitabilmente centrale nella vita di un’amministrazione – sostiene il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna -, perchè sempre si traduce nell’altro argomento fondamentale per una comunità: quello della qualità della vita. Proprio per questo quindi, ancora una volta, Grosseto vuole distinguersi proponendo un incontro che mira a sottolineare e promuovere anche l’importanza di un’azione collegiale quando si parla di un terreno così composito e variegato come quello della sicurezza urbana. Vogliamo rendere Grosseto sempre più sicura, vivibile e un esempio da imitare: ricordo con orgoglio, in tal senso, il riconoscimento fornitoci dall’associazione dei Comuni dell Toscana (Anci) come attestato di stima per l’ottimo lavoro svolto dalla nostra Amministrazione in questo campo, tanto da prenderci come modello da applicare anche nel resto del territorio regionale”.

La mattinata comincerà con i saluti delle autorità presenti. In seguito si alterneranno i relatori toccando i vari argomenti dell’universo safety: sempre oscillando fra il ruolo della ricerca e quello delle istituzioni, gli esperti affronteranno i temi della sicurezza e della prevenzione integrata, anche da un punto di vista psicosociale e criminologico. Il convegno vuole essere un momento di confronto fra le forze in campo e spunto di riflessione sui progressi fatti dalle discipline scientifiche sul tema sicurezza. Ma anche occasione per rinsaldare il legame fra questi operatori: le istituzioni universitarie, quella amministrativa, le forze dell’ordine e tutti i soggetti interessati alla materia della sicurezza urbana. Uno degli scopi degli organizzatori e dell’amministrazione cittadina è proprio quello di sottolineare l’essenzialità della collaborazione fra gli agenti interessati per il raggiungimento dell’obiettivo in questione. In accordo con questo filo conduttore, sarà esposto il progetto Urban safety profile.

“Il progetto ‘Urban safety profile’, attivato dall’Amministrazione con la preziosa collaborazione con il Dipartimento di Scienze Mediche, Chirurgiche e Neuroscienze dell’università di Siena – responsabili del progetto la prof.ssa Anna Coluccia ed il dott. Fabio Ferretti, ricercatore – e con la Fondazione Polo Universitario Grossetano, esalta il ruolo fondamentale della ricerca e della collaborazione fra istituzioni – spiega il vicesindaco e assessore all’Università Luca Agresti -. Il frutto di questo studio e della sua applicazione ci permette di avere dei dati fondamentali circa il benessere percepito dalla popolazione nelle varie zone della città, consentendoci di avere le chiavi per accedere alle soluzioni adeguate, per poter predisporre quegli interventi più mirati in risposta alle esigenze specifiche messe in luce dalla ricerca”. 

Dalle 14.30 avrà invece inizio la tavola rotonda su ‘La gestione della sicurezza urbana alla luce dei decreti sicurezza: dal Comandante delle guardie urbane al security manager’.

“La nostra amministrazione su questo tema ha lavorato molto – sottolinea l’assessore alla Sicurezza Fausto Turbanti -. Ci adoperiamo con convinzione per rendere Grosseto una città sempre più a misura di cittadino, un luogo ospitale e sicuro da vivere. Per realizzare questo obiettivo, oltre al programma ‘Urban safety profile’, abbiamo perfezionato ad esempio un sistema di videosorveglianza per le forze dell’ordine più evoluto e capillare di quello precedentemente in dotazione, attuato il ‘Controllo di vicinato’, un servizio di vigilanza di quartiere che ci collega ancor più direttamente ai cittadini, mentre sul punto della sicurezza stradale abbiamo introdotto ‘Targa system’, una strumentazione che garantisce una migliore efficienza per ciò che concerne quelle irregolarità che mettono a repentaglio la sicurezza e la vivibilità delle nostre strade”.

Gli organizzatori ringraziano il Panificio Galletti e l’azienda agricola La Pieve Maremma Toscana, che saranno fornitori del servizio ristoro durante lo svolgimento del convegno

Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su