Politica

Siccità: l’on.Sani presenta un’interrogazione per sollecitare il Governo

Di fronte agli effetti disastrosi del periodo di siccità bisogna riconoscere in fretta lo stato di calamità richiesto dagli Enti locali, ma anche pensare a integrare il Piano irriguo nazionale con progetti mirati avanzati dai territori. È questo, in estrema sintesi, il senso dell’interrogazione che l’onorevole Luca Sani ha presentato in XIII commissione Agricoltura ai ministri dell’Ambiente e delle Politiche agricole.

Siamo alla fine di settembre – spiega Sanie praticamente nel nostro territorio non piove in modo utile all’agricoltura o al ricaricamento delle falde acquifere oramai da aprile. Quello della siccità è un problema che si sta cronicizzando negli anni e che quet’estate, come ha certificato la Provincia di Grosseto, ha comportato danni all’agricoltura per 104 milioni di euro con perdite che a seconda delle colture variano tra il 30 e il 40%. I danni provocati dalla siccità, peraltro, non si limitano all’agricoltura, ma si estendono all’aumento degli incendi e alle difficoltà di approvvigionamento idrico per molte attività ricettive.

Per questo ho chiesto al Governo di riconoscere quanto prima lo stato di calamità per il settore agricolo chiesto dalla Provincia, e di valutare come integrare il piano irriguo nazionale con progetti locali, come l’ampliamento del laghetto Bicocchi a Follonica, la creazione di un nuovo bacino lungo il corso Gretano nel comune di comune di Roccastrada, o la realizzazione di bacini aziendali per i quali Regione e Provincia hanno previsto specifici incentivi”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button