GrossetoNotizie dagli Enti

Grosseto come modello di sviluppo culturale: Agresti tiene seminario all’Università Bicocca

L'iniziativa è in programma martedì 29 novembre

C’è anche la città di Grosseto al centro di un’interessante serie di seminari promossi dal Dipartimento di Scienze economico-aziendali e Diritto per l’Economia dell’Università di Milano Bicocca.

Gli incontri comprenderanno temi riguardanti le macroaree dei trasporti e del turismo, nell’ambito dei corsi di “Diritto del turismo – Economia del turismo” e “Diritto del turismo – Scienze del turismo e comunità locali”. Sarà l’assessore alla cultura Luca Agresti, martedì 29 novembre a partire dalle 12.30, a tenere il seminario dal titolo “Il progetto Grosseto – Città della Cultura“.

Desidero anzitutto ringraziare – commenta l’assessore Luca Agresti l’Università Bicocca e i professori Alessandra Corrado, Sara D’Urso e Maurizio Campagna, curatori del ciclo di seminari, per l’invito e l’attenzione che hanno riservato al nostro territorio. Sarà per me un vero piacere condividere con i partecipanti le idee, i progetti e le visioni che sono alla base del nuovo percorso a cui abbiamo dato vita a Grosseto”.

“Per molti – prosegue Agresti puntare sulla cultura è considerato un rischio. Per noi, invece, ha significato dare inizio a un’avventura che ci ha condotto alla ribalta per merito di un piano strategico ragionato e graduale. Il viaggio verso il riconoscimento di Capitale della cultura 2024, che ci ha visto arrivare tra i primi dieci Comuni in Italia, non ha rappresentato infatti un’iniziativa isolata, ma solo una frazione di un più vasto programma che mira a riscoprire e valorizzare a pieno le ricchezze e il patrimonio storico di un territorio che merita di essere apprezzato non solo per le sue bellezze paesaggistiche. In questi anni abbiamo fatto passi da gigante e vogliamo continuare a crescere e a condividere con l’esterno, anche grazie a occasioni come i seminari dell’Università Bicocca, i punti fondamentali della nostra visione“.

Il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, aggiunge: “Quello che stiamo portando avanti è un nuovo e sistematico modello per ‘fare cultura”‘ che ci ha condotto a risultati prima impensabili. È motivo di vero orgoglio, in questo senso, che un’istituzione del sapere così prestigiosa come l’Università Bicocca di Milano abbia rivolto il proprio interesse alla nostra realtà”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button