Economia

Nuovo regolamento edilizio del Comune: se ne parla in un seminario online dell’Ance

L'iniziativa è in programma mercoledì 17 febbraio, alle 15

Prosegue  fattivamente l’attività di rappresentanza e di assistenza dell’Ance Grosseto a favore delle imprese e della filiera delle costruzioni“.

A dichiararlo è il direttore dell’Ance di Grosseto, Mauro Carri.

“Nonostante le difficolta economiche presenti anche nella nostra provincia a seguito della diffusione e del contrasto al Covid-19, occorre dare la massima informazione su temi che potranno permettere al comparto dell’edilizia di cogliere, nell’ambito di un consolidamento e di uno sviluppo economico, risposte ad una domanda di mercato che, se ben sostenuta – spiega Carri, potrà contribuire ad un ampliamento occupazionale nelle aziende e nel tessuto produttivo della provincia“.

Su queste motivazioni, l’Ance Grosseto, mercoledì 17 febbraio, con inizio alle 15, organizza per le imprese associate ed i professionisti unseminario informativo in piattaforma digitale sul nuovo regolamento edilizio del Comune di Grosseto.

I lavori saranno introdotti da Rossano Massai, presidente dell’Ance di Grosseto, e da Fabrizio Rossi, assessore comunale alla gestione del territorio.

I contenuti del nuovo regolamento edilizio saranno illustrati e relazionati da Marco De Bianchi, dirigente del settore Gestione del territorio, e da Luca Sozzi, coordinatore tecnico del gruppo di lavoro per la redazione del regolamento edilizio comunale.

Coordinerà l’incontro Mauro Carri, direttore dell’Ance Grosseto.

Durante la riunione potranno essere inviati quesiti a cui risponderanno gli esperti relatori. L’iniziativa si aggiunge all’attività dell’associazione in merito agli  interventi di ristrutturazione edilizia previsti dai bonus fiscali, i quali  necessitano, per la diffusione delle loro potenzialità a favore dei cittadini, che le regolarità urbanistiche ed edilizie comunali siano accessibili e favorite da una meno invasiva problematica burocratica.

II seminario  potrà  riconoscere  ai  partecipanti  i  crediti  formativi  deliberati  dai rispettivi ordini e collegi professionali.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button