Pubblicato il: 22 Marzo 2019 alle 15:04

Scuola

Scuola Bene Comune, Working Class Hero presenta: “Stop Amianto, monitoraggio e prevenzione”

Proseguono gli appuntamenti aperti alla cittadinanza promossi dall’Organizzazione di Volontariato divulgativo/culturale “Working Class Hero”. Dopo gli incontri che durante lo scorso autunno hanno avuto come prestigiosa sede l’Auditorium della Polizia di Stato, grazie alla preziosa collaborazione del dott. Domenico Ponziani e di tutta la Questura di Grosseto, il nuovo appuntamento avrà luogo presso la Sala Pegaso di Palazzo Aldobrandeschi, a sancire ancora una volta la storica collaborazione con la Provincia di Grosseto nel quadro della formazione, della prevenzione e della sensibilizzazione sociale e culturale portate avanti da oltre un decennio anche sul territorio maremmano.

Argomento centrale della mattinata di sabato 23 marzo sarà la “Scuola Bene Comune”, con un focus dedicato all’importante tematica della sicurezza e della salubrità degli edifici scolastici frequentati quotidianamente da milioni di studenti, docenti e personale tecnico/amministrativo.

Ad avvicinare e stimolare i partecipanti al dibattito sarà la proiezione gratuita del documentario “Asbeschool – Stop Amianto a scuola” realizzato, dopo due anni di ricerche e di indagini, dal regista Luca Signorelli e dalla giornalista Stefania Divertito, attuale capo ufficio stampa del Ministero dell’Ambiente, del Territorio e del Mare. Finanziato dal crowdfunding e presentato in anteprima nazionale presso la Camera dei Deputati, il documentario rappresenta un prezioso viaggio nell’Italia contaminata – ancora oggi, dopo oltre 25 anni l’approvazione della legge 257/92 che lo ha messo al bando – ed è al contempo una forte denuncia ed un monito alla prevenzione: esistono più di 400 leggi tra nazionali e regionali che regolamentano il monitoraggio dell’amianto. Un labirinto di codici e formulari che variano spesso da provincia in provincia.

«Nel quadro del più ampio progetto sui Beni Comuni – spiega Luciano G. Calì, presidente di Working Class Heroattraverso un dialogo costante portato avanti in questi mesi con le decine di giovani e volontari provenienti da molte realtà associative dalla Maremma e non solo, abbiamo deciso di porre l’accento su quella che per tutti noi ha rappresentato trasversalmente ed in modo intergenerazionale il primo bene comune per eccellenza, ovvero la scuola. In merito a questa semplice constatazione, assume connotati ancora più severi la denuncia del pm torinese Raffaele Guariniello che nel documentario “Asbeschool” dichiara con fermezza che “il problema dell’amianto nelle scuole non può essere affrontato caso per caso, per ogni singola scuola. Ma è un problema nazionale e chi ci governa deve farsene carico”. Partendo dal doveroso assunto della prevenzione – chiosa il presidente Luciano G. Calì – il progetto “A scuola di Beni Comuni” rappresenta per “Working Class Hero” la migliore evoluzione di quella “Educazione Civica 2.0” nella quale i nostri volontari sono fermamente impegnati da molti anni».

Anche questo nuovo appuntamento, patrocinato e supportato dalla Regione Toscana e dalla Provincia di Grosseto, troverà risalto nella consueta cornice offerta da “Maremma Incontra”, vero e proprio fil rouge che ha legato tutti gli appuntamenti aperti al pubblico organizzati da “Working Class Hero”. Per far fronte alla limitata disponibilità di posti offerti dalla Sala Pegaso di Palazzo Aldobrandeschi sarà possibile avvalersi del sistema on line di prenotazione gratuito attivato all’indirizzo www.MaremmaIncontra.it.

Appuntamento dunque sabato 23 marzo 2019, a partire dalle 9:30, alla Sala Pegaso di Palazzo Aldobrandeschi, in piazza Dante Alighieri a Grosseto.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su