AttualitàCastiglione della PescaiaGrosseto

“Scatole di Natale”: torna l’iniziativa per aiutare le persone bisognose o sole

Punti di raccolta a Grosseto, Castiglione della Pescaia, Ribolla, Roselle e Marina di Grosseto e in alcune scuole del capoluogo. Ecco quando e come confezionare le scatole

Torna, per il secondo anno consecutivo, l’iniziativa delle “Scatole di Natale“, gesto di fraternità verso persone in stato di bisogno o di solitudine, per offrire una sorpresa, un sorriso, rendere bello il Natale di chi ha perso il lavoro, ne è in cerca, viene da Paesi lontani, o comunque non ha la possibilità di acquistare doni né di riceverne.

L’iniziativa è stata portata a Grosseto dalla Gioventù francescana, dopo aver preso contatti con gli ideatori di Milano, ed ha immediatamente riscosso un ottimo riscontro, tanto che lo scorso anno furono raccolte oltre 2mila scatole.

Ma in cosa consiste l’iniziativa? “Si tratta – spiega Martina Cutrupi, giovane che quest’anno ha la responsabilità di coordinare il progetto – di riempire una scatola con cinque ingredienti: una cosa calda (un maglione, una sciarpa, un cappello o un paio di guanti); una golosità (uno snack, biscotti, barrette di cioccolato…); un passatempo (un libro, un mazzo di carte…); un prodotto per l’igiene (un sapone, uno shampoo, un bagnoschiuma…) e un biglietto scritto dalla persona che prepara la scatola e destinato a chi la riceverà. La scatola dovrà essere confezionata come un vero e proprio regalo e consegnata nei punti di raccolta. Questo piccolo gesto, nella sua semplicità, può essere fatto da ciascuno di noi a prescindere dal credo religioso“. Unica attenzione: sopra la scatola andrà scritto se è destinata ad un uomo, a una donna, a un/una bambino/a.

I punti di raccolta

Quest’anno, i punti di raccolta saranno, a Grosseto, oltre che nella parrocchia di Santa Lucia, anche nelle parrocchie Maria SS. Addolorata e San Francesco. In queste tre realtà si potrà consegnare la scatola confezionata nei giorni di domenica 11 dicembre, sabato 17 e domenica 18 dicembre dalle 8 alle 12 e dalle 15 alle 18. A Grosseto un altro punto di raccolta sarà il “laboratorio tessile Me” in via Aurelia Nord 98: dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 18 e il sabato e la domenica dalle 9.30 alle 12 e dalle 15 alle 18. Punti di raccolta saranno allestiti anche nella parrocchia di Castiglione della Pescaia (raccolta il 6 dicembre dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18; l’8 dicembre dalle 9 alle 13; il 17 dicembre dalle 15 alle 18; il 18 dicembre dalle 9 alle 13), a Ribolla, in via del Parco (raccolta domenica 18 dicembre dalle 10 in poi), nelle parrocchie di Marina di Grosseto e di Roselle (a breve sarà possibile avere le date).

“La novità di quest’anno – aggiunge Martina Cutrupiè il coinvolgimento di alcune scuole. In particolare, hanno risposto al nostro appello, il plesso della primaria di via Sicilia (raccolta martedì 13, mercoledì 14 e venerdì 16 dicembre dalle 10 alle 12); di via Jugoslavia (raccolta mercoledì 14, giovedì 15 e venerdì 16 dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 15.30); di via Mazzini (raccolta tutte le mattine dalle 8 alle 10) con il coinvolgimento delle famiglie degli alunni“.

Diventare volontari

Chi vuole può collaborare alla buona riuscita dell’iniziativa, non solo portando le scatole di Natale, ma anche come volontario nei punti di raccolta, accogliendo le persone, registrando le scatole portate nelle apposite tabelle, schedandole in base al fatto che siano destinate a un uomo, a una donna o a un/una bambino/a. L’iniziativa è pubblicizzata sui social ed è li che si possono raccogliere volontari: chiunque volesse donare un po’ del suo tempo può infatti scrivere direttamente sulle pagine social, Instagram o Facebook della Gifra Grosseto, o sulla e-mail gioventufracescanagrosseto@gmail.com. Le scatole raccolte saranno distribuite poi alle Caritas parrocchiali ed alla Caritas diocesana, che provvederanno a distribuirle alle famiglie bisognose con cui sono in contatto. “Un piccolo gesto semplice – conclude Martina, ma che può dare tanto a chi lo riceve e regalare un momento di gioia a tutti”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button