Colline Metallifere

Scarlino: il Comune organizza un laboratorio per analizzare il rapporto tra genitori e figli

Il Comune di Scarlino, in collaborazione con l’associazione Kore, celebre centro studi per la ricerca e l’educazione psicosomatica, organizza un laboratorio dedicato ai genitori, intitolato “ Il tempo di crescere, un percorso di amore per il riconoscimento e il rispetto dell’unicità dei propri figli”.

L’iniziativa vuole offrire ai genitori una chiave di lettura del rapporto con i propri figli e del percorso evolutivo di quest’ultimi: un itinerario che deve tener conto di una visione psicosomatica della vita.

In quest’ottica, secondo gli obiettivi fissati dal laboratorio, sarà possibile riconoscere e dare un nome alle molteplici espressioni emotive, comportamentali e somatiche dei bambini nella famiglia, nella scuola e nel rapporto con gli altri.

L’iniziativa si sviluppa in quattro incontri, che si svolgeranno ogni giovedì del mese di febbraio dalle 17 alle 19, nella Biblioteca comunale di Scarlino.

Ogni appuntamento prevede una parte seminariale e un’altra di laboratorio interattivo.

Il laboratorio è condotto dalle psicologhe Francesca Scarpettini e Raffaella Tosi.

La partecipazione è gratuita, ma è necessario iscriversi, contattando il numero 0566.38529 o scrivendo un’e-mail all’indirizzo: c.brunese@comune.scarlino.gr.it.

Ecco, nel dettaglio, il programma del laboratorio:

primo incontro – giovedì 7 febbraio: presentazione del progetto e svolgimento dei seminari “L’individuo come unione inscindibile di mente e corpo”, “Genitori e figli: l’incontro di due individui unici e dotati di talenti” e“La conoscenza di sé, la via per entrare in relazione con i propri figli”;

secondo incontro – giovedì 14 febbraio: laboratorio sul tema “Alla scoperta della nostra unicità; un percorso attraverso l’immaginario”;

terzo incontro – giovedì 21 febbraio: proiezione di alcuni spezzoni del film di animazione “Rapunzel e l’enigma della torre”;

quarto incontro – giovedì 28 febbraio: laboratorio esperienziale e di approfondimento sulle tematiche emerse.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button