Pubblicato il: 13 Dicembre 2019 alle 12:30

Colline del FioraCultura & Spettacoli

“Santo piacere”: si alza il sipario sulla stagione teatrale di Pitigliano

Sono ancora disponibili abbonamenti e biglietti

Apre la stagione teatrale di Pitigliano con Giovanni Scifoni nello spettacolo “Santo piacere: Dio è contento quando godo“, in programma sabato 14 dicembre, alle 21, al teatro Salvini, con la partecipazione della danzatrice Anissa Bertacchini, per la regia di Vincenzo Incenzo.

Non c’è sesso senza amore è solo il riff di una canzone o una verità assoluta? Come la mettiamo con il VI Comandamento? Tutti dobbiamo fare i conti con la nostra carne e troppo spesso i conti non tornano. Anima e corpo sono in guerra da sempre, alla ricerca di una agognata indipendenza. Come in tutte le guerre, nel tempo mutano le strategie e i rapporti di forza. Ma noi, credenti, bigotti o atei incalliti, continuiamo ad inciampare nelle nostre mutande, tra dubbi e desideri.

Sciffoni ha un piano: porre fine all’eterno conflitto tra Fede e godimento e fare luce su una verità definitiva e catartica, dove l’anima possa ruzzolarsi sovrana nel sesso e il corpo finalmente abbracciare l’amore più puro, in grazia di Dio.

Sono ancora disponibili abbonamenti e biglietti.

La vendita viene effettuata a teatro il giorno prima dello spettacolo, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 17.30 e il giorno dello spettacolo alle 20.30. Informazioni sui biglietti: cell. 350.0382685.

Il costo del biglietto intero per la platea è di 12 euro; intero galleria 10 euro.

Per gli over 65 e gli under 25 il costo del biglietto è ridotto a 10 euro per la platea e 8 euro per la galleria. Per gli under 12, il costo è 4 euro.

I prossimi spettacoli della stagione teatrale promossa dal Comune di Pitigliano in collaborazione con Fondazione Caffeina: domenica 19 gennaio, alle 17.30, sarà la volta di Nicoletta Braschi e Andrea Renzi in “Giorni felici” di Samuel Beckett.

Sabato primo febbraio, alle 21, la stagione teatrale prosegue con lo spettacolo “L’uomo, la bestia e la virtù” di Luigi Pirandello, con Giorgio Colangeli, Pietro De Silva, Valentina Perrella, Cristina Todaro, Alessandro Giova, Diego RIfici, Alessandro Solombrino e con Francesco Petit-Bon, per la regia di Giancarlo Nicoletti.

Sabato 7 marzo, alle 21, “Persone naturali e strafottenti” di Giuseppe Patroni Griffi, con Marisa Laurito, Giovanni Anzaldo, Filippo Gili e Federico Lima Roque, per la regia di Giancarlo Nicoletti.

Ultimo spettacolo domenica 22 marzo, alle 17.30: “Cassandra o del tempo divorato”, drammaturgia a cura di Elisabetta Pozzi con il contributo di Massimo Fini per la regia di Elisabetta Pozzi.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su