Pubblicato il: 6 Febbraio 2013 alle 17:20

Colline MetalliferePolitica

Sani:”Il Parco archeominerario delle Colline metallifere va inserito nella Legge quadro sui parchi naturali”

Questa mattina, Luca Sani ha partecipato, insieme a Raffaella Mariani, capogruppo Pd in commissione Ambiente, e Giampiero Sammuri, presidente del Parco dell’arcipelago toscano, all’iniziativa promossa dal Pd di Gavorrano nella sede dei “Bagnetti” del Parco archeominerario delle Colline Metallifere, con l’obiettivo d’illustrare l’iniziativa del Partito democratico per valorizzare i parchi tematici.

“In clima di spending review – ha sottolineato Luca Sani, candidato alla Camera nelle prossime elezioni politiche – la debolezza giuridica dei parchi tematici, come il Parco archeominerario delle Colline metallifere, ne mette in discussione la stessa esistenza per mancanza di risorse. L’inquadramento legislativo di questa tipologia di parchi, infatti, non ne prevede meccanismi ordinari di finanziamento delle attività, i cui costi gravano per intero sugli Enti locali”.

“Per questo motivo – ha spiegato Saninel corso dell’attuale legislatura ho presentato una proposta di legge che fra le altre cose, prevede l’inserimento dei parchi tematici come quello Archeominerario delle Colline metallifere all’interno del perimetro di competenza della Legge quadro nazionale sulle aree protette.

Proposta di legge che ripresenterò immediatamente a inizio legislatura, perché è evidente che i parchi tematici possono avere un ruolo trainante nell’animazione economica del territorio, attraendo flussi di turismo specializzato ed orientato ad offerte di nicchia, che oramai rappresentano una quota rilevante del Pil turistico suo complesso”.

“Proprio in questi giorni, a testimonianza del peso turistico di certe realtà, – ha concluso l’esponente del Pdè stato reso noto che il Parco delle ‘Biancane’ di Monterotondo ha avuto 33.000 visitatori in un anno. Contribuendo a distribuire ricchezza nel comune di Monterotondo Marittimo”.

“In commissione Ambiente del Senato è passata all’unanimità in sede legislativa una modifica della Legge nazionale sui parchi, – ha spiegato Giampiero Sammuriche prevede l’inserimento nelle previsioni della Legge 394 anche dei Parchi tematici. L’obiettivo è riprendere quel testo ed emendarlo con alcune parti della proposta legge di Sani, così da sottrare i Parchi tematici alla ‘tagliola’ del finanziamento annuale attraverso la legge di stabilità”.

“Ho sottoscritto la proposta di Legge di Sani, – ha dichiarato Raffaella Marianiperché i Parchi tematici possono essere un motore effettivo di sviluppo locale in una logica di europea”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su