Politica

Regionali, Marrini: “Spadi spieghi perché la sanità ha bisogno di rilancio”

Donatella Spadi si dichiara non iscritta ad alcun partito, ma si è ben allineata ai principi del Pd per cui è scesa in campo, a cominciare dalla drammatica situazione in cui versa la sanità maremmana, la cui piena responsabilità è proprio di questo partito. A riprova di questa evidente contraddizione è la parola alla quale ricorre più spesso nel suo frenetico tour elettorale: ‘Rilancio’. Si tratta di una vera e propria confessione del fatto che il comparto sanitario grossetano è stato abbandonato a se stesso in questi anni”.

Sandro Marrini, coordinatore provinciale di Forza Italia e candidato alle prossime elezioni regionali, attacca la candidata del Partito democratico.

“La dottoressa è conosciuta da molte persone per essere il direttore del Pronto soccorso dell’ospedale Sant’Andrea di Massa Marittima – spiega Marrini -. Bene, ha iniziato la sua campagna elettorale facendo appelli in merito alla tutela degli ospedali periferici e chiedendo alla Regione di mettere un freno ai tagli in sanità. Ecco, la domanda sorge spontanea: ma i candidati del Partito democratico sono consapevoli del fatto che queste criticità sono state causate in primis dal partito per cui sono scesi in pista alle Regionali?”.

“Come se non bastasse, dopo un breve riferimento all’argomento che forse conosce meglio, la candidata si è lanciata in una serie di spot elettorali durante il suo tour in provincia di Grosseto – sottolinea il coordinatore provinciale di Forza Italia: ha spaziato dall’ambiente alla rigenerazione urbana, dalla violenza di genere all’inceneritore di Scarlino, passando attraverso l’economia e l’enologia. Con tutti i problemi che attanagliano il settore sanitario in Maremma, e nella fattispecie anche il nosocomio di Massa Marittima, non sarebbe stato meglio se si fosse concentrata sulle criticità del comparto? Evidentemente, la bramosia di uno scranno a Firenze ha fatto sì che la dottoressa si sia dimenticata di tutti i disagi che conosce, che ha dovuto subire e che più volte io stesso, come coordinatore di Forza Italia, ho segnalato sulla stampa e persino in consiglio regionale, tramite il nostro capogruppo Maurizio Marchetti, la cui maggioranza, ricordo alla candidata Spadi, è del partito per cui adesso si adopera tanto”.

La dottoressa Spadi ha deciso di improntare in un certo modo la sua campagna elettorale – termina Marrini -, una scelta ovviamente opinabile per noi, ma che rispettiamo. A giudicare saranno comunque gli elettori: tra pochi giorni, di fronte all’urna, si ricorderanno di come il Partito democratico, che la candidata follonichese si onora tanto di rappresentare, ha smantellato la sanità toscana e avranno la possibilità di far sì che una giunta di centrodestra, guidata da Susanna Ceccardi, tuteli la Maremma, considerata da sempre la Cenerentola della Toscana”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button