Pubblicato il: 28 Settembre 2019 alle 9:53

FollonicaPolitica

Sicurezza, Forza Italia: “Atti vandalici in aumento, che fine ha fatto il progetto del commissariato di Polizia?”

“Ormai a Follonica la sicurezza dei cittadini è fuori controllo”

Ormai a Follonica la sicurezza dei cittadini è fuori controllo”.

E’ lapidario Sandro Marrini, capogruppo di Forza Italia nel Consiglio comunale della Città del Golfo, nel commentare i danneggiamenti ad alcune macchine parcheggiate in via Puccini, avvenuti mercoledì sera durante una lite in strada e ripresi da un video fatto da un residente della zona.

La zona della pineta di Ponente è da tempo una piazza dello spaccio ed è inammissibile che uno dei luoghi verdi della città sia off limits per le famiglie desiderose di trascorrere alcune ore all’aria aperta – continua Marrini. Quanto accaduto in via Puccini è solamente la punta di un iceberg che da mesi, per non dire da anni, galleggia pericolosamente a Follonica e mina la serenità dei suoi abitanti. Basti pensare agli atti vandalici e agli schiamazzi che si sono succeduti praticamente per tutta l’estate al Capannino, ai bivacchi che puntualmente vengono fatti di fronte davanti alla chiesa di San Leopoldo o, ultimo in ordine di tempo, al furto commesso da ignoti alla mostra della Lego alla Fonderia 1”.

Il sindaco Benini ha cavalcato spesso il tema della sicurezza nella recente campagna elettorale – sottolinea il capogruppo di Forza Italia, per poi abbandonarlo una volta vinte le amministrative. Il futuro commissariato di Polizia è stato uno degli argomenti più gettonati dal primo cittadino fino alla sua riconferma, ma adesso non se ne sente più parlare. Ormai è innegabile che la città ha bisogno di maggiori controlli e anche i suoi abitanti manifestano la necessità di sentirsi protetti. Non c’è tempo da perdere e non bisogna aspettare che succedano fatti criminali come la drammatica sparatoria dell’anno scorso”.

Al termine della sua analisi, Marrini torna a lanciare alcune proposte: “Il sindaco applichi in pieno il Decreto Sicurezza, che contiene, come abbiamo spesso ribadito, lo strumento del Daspo urbano: chi non ha un comportamento idoneo viene multato o allontanato dalla città. Non solo questo provvedimento può funzionare da punizione per chi continua a non capire che ci sono delle regole da rispettare, ma può agire anche da deterrente verso possibili azioni criminose – termina il capogruppo di Forza Italia -. Inoltre, si potrebbero introdurre il controllo di vicinato oppure la figura del vigile volontario. Si tratta di misure che, coinvolgendo associazioni e cittadini, possono accrescere la sicurezza in città, provvedimenti sui quali siamo disposti a confrontarci con la Giunta, perché crediamo che quando si tratti di certi argomenti sia necessario non chiudersi negli uffici di palazzo, ma siano utili il dialogo ed un confronto continuo. Infine, è doveroso fare un plauso ai Carabinieri che, seppur sotto organico, stanno compiendo un lavoro egregio ed encomiabile per tutelare i cittadini e garantire loro quella sicurezza che, purtroppo, il Comune non è in grado di preservare”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su