FollonicaPolitica

Sicurezza, Marrini e Baietti: “Che fine ha fatto il progetto del commissariato di Polizia?”

“La criminalità a Follonica e nei comuni limitrofi continua a farsi sentire“.

A dichiararlo, in un comunicato, sono Sandro Marrini, capogruppo di Coraggio Italia, e Danilo Baietti, capogruppo di Fratelli d’Italia.

“Negli ultimi anni ad essa si è aggiunto il vandalismo ed il degrado, portato da gruppi di giovani che vengono a passare le ferie estive nel Golfo – continua la nota -. Ogni giorno se si apre il giornale si possono leggere articoli di furti, di aggressioni, spaccio di droga; uno spettacolo indecente per una cittadina di poco più di ventimila abitanti e per gli altri comuni limitrofi. A Follonica però abbiamo un elemento in più che ci può far sobbalzare: da anni aspettiamo che venga creato il commissariato di Polizia. Richiesto dalle opposizioni nella precedente legislatura, fatto proprio dall’allora, ed attuale, sindaco Benini, ma che ancora pare essere un miraggio lontano. Del commissariato niente più si sa; non conosciamo come si stia muovendo l’amministrazione, se si stia realmente muovendo, o se tale richiesta sia passata nei cassetti delle promesse elettorali da dimenticare“.

“Noi crediamo però che esso sia necessario e chiediamo a gran voce che si possa creare un presidio della Polizia di Stato che vada a coadiuvare ed implementare la presenza delle forze dell’ordine già presenti sul territorio. Una città come Follonica, che quintuplica in estate, ha diritto ad un controllo capillare del territorio, così da renderla una città vivibile e sicura, dove i genitori non abbiano paura di far passare i propri figli nelle vicinanze della stazione ferroviaria o dell’ex Ilva – termina il comunicato -. Per tutti questi motivi ci chiediamo cosa stia facendo l’amministrazione comunale, perché non vorremmo che questo progetto sia riproposto alla prossima campagna elettorale, come pilastro di una politica di maggioranza che tanto promette e poco realizza“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button