Cultura & Spettacoli

San Rocco Festival, “Panico ma rosa”: cronache dal lockdown

Serata clou al San Rocco Festival con Alessandro Benvenuti: domenica 9 agosto alle 21.30, al Forte San Rocco, “Panico ma rosa – Dal diario di un non intubabile”, scritto diretto e interpretato dal popolare attore toscano, che arriva a Marina in una pausa delle riprese della serie televisiva “I delitti del Barlume” all’Isola d’Elba.

59 giorni di lockdown. 59 pagine di diario che raccontano l’isolamento obbligatorio di un autore-attore che privato del suo naturale habitat: il palcoscenico, decide di uscire dalla sua proverbiale ritrosia e raccontarsi per la prima volta pubblicamente e con disarmante sincerità come persona.

Sogni e bisogni, ricordi e crudeltà, fantasie e humor. Un viaggio nella mente di un comico che nel cercare un nuovo senso della vita per non impazzire, reinventa il passato di chierichetto, stabilisce inediti e proficui rapporti con tortore, passerotti, merli, cornacchie, piccioni e gabbiani. Mescola sogni e aneddoti. Progetta linguaggi comico barocchi. Decide di rinascere a nuova vita digerendo il suo passato e i fantasmi che lo hanno abitato con la spudoratezza che solo gli adulti che si stufano di essere tali possono vantare. E attraverso questa comica forza eversiva sperare, per una volta ancora, di tornare bambino, anzi, bambinaccio, prima di tacere per sempre nel naturale Finale di Partita che pazientemente attende in un punto imprecisato del Fato tutti gli esseri umani. Diciamo insomma che drammaturgicamente parlando ‘Panico ma Rosa’ è di genere Po Ca Co: Poetico Catastrofico Comico.

A Marina Alessandro Benvenuti presenterà uno studio in forma di lettura: “Panico ma rosa” è infatti è uno spettacolo che viene scritto insieme agli spettatori, di volta in volta, in attesa del debutto ufficiale che ci sarà a settembre.

I posti sono ormai esauriti già da molti giorni.

Per chi si è già prenotato: ingresso è gratuito, si raccomanda di seguire le istruzioni per le norme anti-Covid.

E’ obbligatorio:
– prenotare fornendo “nome e cognome – luogo e data di nascita – numero di telefono”;
– indossare la mascherina fuori dell’area spettacolo; la si potrà togliere solo dopo essersi seduti nel posto assegnato.

L’area spettacolo sarà aperta alle ore 21; è preferibile arrivare 15 minuti prima per evitare assembramenti.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button