Pubblicato il: 13 Gennaio 2017 alle 14:03

Follonica

Sabato festa per i progetti ambientali con le scuole medie di Follonica

Le scuole medie follonichesi, che hanno svolto molti approfondimenti legati all’ambiente, promossi dal comune di Follonica e racchiusi in un progetto denominato “Agenda verde 2016”, si apprestano ad una fase conclusiva: una festa/incontro finale a completamento del percorso, sabato 14 gennaio alle 9.30 alla Leopoldina organizzata dall’ amministrazione comunale follonichese e da Lea Laboratorio ambientale La Finoria, con la collaborazione dei due Istituti scolastici e la partecipazione di SEI Toscana.
Al momento ludico ed educativo parteciperanno i ragazzi delle scuole medie follonichesi, che hanno seguito i progetti, e i loro genitori.

“L’incontro vuol valutare i risultati dell’azione di educazione all’ambiente – dichiara l’assessore Mirjam Giorgieri – messa in atto durante l’anno scolastico, ed anche l’effetto e la risposta dei ragazzi e delle famiglie, che rappresentano i destinatari finali dell’azione di sensibilizzazione ambientale cara all’amministrazione. Per questi temi l’impegno follonichese è sempre massimo, e per questo ci siamo fatti promotori di un progetto specifico destinato ai ragazzi, Agenda verde 2016, svolto durante le ore di scuola e attuato da Lea La Finoria.
La festa che si terrà sabato non è che la conclusione di questo percorso, che ha visto impegnati sia i ragazzi che le famiglie, ed è stato possibile grazie alla disponibilità dei dirigenti scolastici follonichesi.
I rifiuti, la loro produzione, la loro separazione e l’avvio a riciclo sono stati tra i temi centrali del progetto, e quello che lo studente ha appreso è un nuovo modo di agire nella vita quotidiana, sia esso riferito ad una corretta raccolta differenziata o ad una riduzione degli scarti alimentari.
Vorrei ringraziare Lea la Finoria per lo svolgimento dei laboratori e dei progetti specifici, rispecchiando esattamente quello che l’amministrazione voleva provare a trasmettere ai ragazzi”.

Il Laboratorio ambientale Lea realizzerà la festa e lascerà la presentazione ai ragazzi sui progetti svolti, con gli elaborati finali prodotti dalle classi.
Sarà poi proposto una sorta di gioco (con un vincitore) basato sul riconoscimento delle categorie dei rifiuti, secondo le indicazioni di SEI Toscana.

Nell’occasione Sei Toscana, in collaborazione con Revet e nell’ambito del progetto Toscana Ricicla, metterà a disposizione alcuni esempi della filiera del riciclo toscano, e oltre alle guide per una corretta raccolta differenziata, cercherà di far vedere cosa si può ottenere separando i nostri rifiuti in modo corretto (oggetti di arredo ed utensili in plastica riciclata come spazzole, vasi o innaffiatoi; elementi da costruzione come tegole e pavimentazioni; il compost derivante dalla raccolta differenziata della frazione organica ed utilizzato in agricoltura come ammendante).

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su