Cultura & Spettacoli

Sabato concerto dell’Orchestra sinfonica e ultimo appuntamento con l’aperitivo letterario

L’Orchestra sinfonica “Città di Grosseto” torna a esibirsi sabato 4 settembre alle 21.15 nel chiostro della Biblioteca Chelliana, in via Mazzini a Grosseto. Per prenotare un biglietto è possibile chiamare il numero 333 5372994 (ingresso con Green pass, come previsto dalle norme di sicurezza anti-Covid). In caso di maltempo il concerto si terrà in Duomo. L’Orchestra sarà diretta da Jan Milosz Zarzicki e vedrà esibirsi come solista Anton Niculescu al violoncello. Il programma prevede l’esecuzione di musiche di Mozart (Sinfonia n.10 in sol maggiore K74) e Boccherini (Concerto in si bemolle maggiore per violoncello e orchestra e Sinfonia n. 4 in re minore “La casa del diavolo”).

Jan Miłosz Zarzycki è direttore della Filarmonica da camera Witold Lutosławski di Łomża e docente alla Fryderyk Chopin University of Music di Varsavia. Ha vinto concorsi internazionali in Italia, Spagna e Ungheria. Ha studiato direzione con Marek Pijarowski all’Accademia di musica di Breslavia, conseguendo un diploma con lode nel 1994. Tour all’estero lo hanno portato in Germania, Francia, Austria, Olanda, Repubblica Ceca, Russia, Ucraina, Macedonia, Stati Uniti, Portogallo, Messico, Norvegia, Belgio, Lituania, Bielorussia e Italia. Finora ha registrato 17 album, uno dei quali ha vinto il Fryderyk Award 2019 dell’industria discografica polacca e un altro gli International Classical Music Awards. Le sue onorificenze includono un Premio speciale del ministro della Cultura e del Patrimonio nazionale come riconoscimento per il prezioso contributo alla cultura musicale polacca e un diploma per i gli eccezionali risultati nella conservazione dell’eredità di Chopin. Inoltre nel 2014, per decisione del presidente polacco, è diventato professore di arti musicali.

Il violoncellista Anton Niculescu e nato a Bucarest da una famiglia di musicisti. Ha iniziato lo studio dello strumento con il padre, primo violoncello nell’Orchestra della radio-televisione romena, e con la madre, pianista ha avuto le prime apparizioni sul palcoscenico, a 12 anni. I suoi insegnanti sono tra i violoncellisti più famosi: Radu Aldulescu, Antonio Janigro, Danil Safran. È stato primo violoncello solista al Teatro alla Scala di Milano, al Teatro comunale di Firenze e al Teatro “Bellini” di Catania. Si esibisce, tiene masterclass e fa parte di giurie in concorsi in tutto il mondo. Suona uno strumento “Pietro Guarnieri” – Mantova 1709.

“Sabato al Pozzo” con Passaniti e l’ultima visita guidata a due mostre

Aperitivo letterario e ultima chance per partecipare alla visita guidata delle due mostre attualmente in esposizione. Sabato 4 settembre alle 19 nel chiostro del Polo culturale Le Clarisse di Fondazione Grosseto Cultura torna l’appuntamento con i “Sabati al pozzo“: il direttore della struttura museale, Mauro Papa, introdurrà l’artista maremmana Samantha Passaniti per parlare della campagna di crowdfunding lanciata a sostegno del progetto di pubblicazione del suo libro, il catalogo monografico “Decodificare i luoghi e la materia”, edito da Vanilla edizioni con testo di Davide Silvioli e intervista di Giorgia Basili. Nel corso della presentazione sarà offerta a tutti una degustazione di vini della Fattoria San Felo. Seguirà – alle ore 19.45 – una visita alle mostre “Le variabili del colore” di Primo Conti e “L’immagine della Maremma nelle opere del Polo culturale Le Clarisse”, ormai in chiusura: sabato 4 settembre, infatti, sarà l’ultima occasione per partecipare ad una visita guidata. Partecipare costa 5 euro, il solo costo del biglietto d’ingresso al museo (i posti sono limitati, la prenotazione è obbligatoria: chiamare 0564 488066 o scrivere a collezioneluzzetti@gmail.com. In occasione del finissage, chi vorrà potrà acquistare il catalogo della mostra su Primo Conti al costo di 2 euro (a fronte di un prezzo di copertina di 18 euro).

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button