Pubblicato il: 20 Luglio 2018 alle 9:59

Economia

Ance: “Continua la crisi in Maremma, necessario investire in infrastrutture per attirare investimenti”

Il recente incontro realizzato dalla Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno per la presentazione del rapporto strutturale 2018 sull’economia delle province di Grosseto e Livorno sta producendo un importante dibattito. Ma per renderlo innovativo, rispetto alle altre 16 edizioni, dovrà impegnare le istituzioni pubbliche, la comunità economica di Grosseto e le forze sociali, in un comune e condiviso lavoro di impegno fattivo“.

A dichiararlo è Rossano Massai, presidente dell’Ance di Grosseto.

“La presentazione del rapporto strutturale, elaborato con evidente professionalità dal Centro Studi della Camera di Commercio, ha messo a nudo la storica debolezza della nostra economia – spiega Massai -. Nulla di nuovo, ma la conferma che la crisi, ormai più che decennale, non si è avviata verso significative controtendenze. E’ confermato un tessuto imprenditoriale che stenta a contrastare la debolezza economica del circuito locale, coniugata ad una diminuzione del saldo tra le nuove imprese e quelle cessate. Fenomeno che caratterizza anche il settore edile, pur se l’entità di uscita dal mercato si è adeguatamente rallentata. Le problematiche delle carenze infrastrutturali hanno assunto, nuovamente, una loro incontestabile centralità nel corpo del rapporto economico presentato dalla Camera di Commercio“.

“Queste debolezze sono ancora relative al piano viario stradale e ferroviario, nonché legate anche al potenziamento effettivo del sistema aeroportuale e portuale. Un quadro ben noto ai vari osservatori pubblici ed alle organizzazioni di impresa. Le analisi statistiche ed i rapporti di studio elaborati sono approfonditi, accurati e ben rispondono alla situazione attuale – continua Massai -. L’Ance di Grosseto è disponibile ad ogni tipo di confronto e di collaborazione, come richiesto dal presidente della Camera di Commercio. Siamo, come sempre, favorevoli alla costituzione di ‘una cabina di regia’ che unisca le forze istituzionali e categoriali nella ricerca di un unico obiettivo: l’uscita dalla risacca nella quale la Maremma Toscana si sta trovando. Il titolo della 16^ Giornata dell’economia è stato: ‘Prospettive per la crescita e la competitività’. In tale contesto il settore delle costruzioni può rappresentare una leva efficace alla propensione sugli investimenti con elevata capacità occupazionale“.

“L’Ance Grosseto ritiene di particolare importanza l’opportunità attrattiva del nostro territorio per nuovi investitori e la possibilità necessaria di far confluire in Maremma flussi economici dai fondi europei. Risorse che altri territori della Toscana riescono meglio a catalizzare. In merito occorrerà che vi sia anche una più attenta e costante operatività delle stazioni appaltanti, nella loro capacità di rendere cantierabili progetti sostenuti dai contributi dell’Unione Europea. Lo sviluppo economico non può prescindere anche da una crescita della cultura imprenditoriale e dalla preparazione degli imprenditori, che dovranno organizzare le proprie imprese al cambiamento di mercato – termina Massai -. Noi stessi, imprenditori edili, dovremo saper intervenire nei processi costruttivi adeguandoci a tecniche più avanzate, ma anche trovare sinergie con contratti di rete e forme di attiva collaborazione tra aziende. L’Ance Grosseto metterà a disposizione dei propri soci e del settore specifiche assistenze e capacità di confronto, con lo scopo di raggiungere obiettivi e traguardi necessari al decollo economico della Maremma Toscana”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su