Colline MetallifereNotizie dagli Enti

Roccastrada sempre più green: confermate la certificazione Iso 14001 e la registrazione Emas

Il Comune di Roccastrada è ben gestito dal punto di vista ambientale. Lo conferma  la certificazione Iso 14001 e la registrazione Emas. Per la verifica, si sono tenute due intense giornate di ispezione da parte dell’organismo di certificazione Cermet accreditato Ecoaudit Ecolabel, concluse con l’esito favorevole e l’approvazione del programma di gestione ambientale.

Portiamo avanti l’azione intrapresa negli anni passati da questo Comune – commenta il sindaco Francesco Limatola, perché siamo convinti che l’attenzione per l’ambiente e i comportamenti ecosostenibili siano indispensabili per il futuro del nostro territorio. Il Comune di Roccastrada è inserito in una zona di grande valore ambientale e paesaggistico, vogliamo creare uno sviluppo sostenibile, che sia quindi in equilibrio tra la qualificazione ambientale e le attività economiche e sociali“.

Di fatto, con Iso 140001 e Emas, il Comune dà un buon esempio, controllando innanzitutto il suoi comportamenti in materia ambientale. Il percorso intrapreso dall’amministrazione, iniziato con l’adesione alla Carta di Aalborg e continuato con la progettazione e implementazione di un sistema di gestione ambientale conforme alla norma Uni En Iso 14001 e al Regolamento Emas, è, infatti, volto al miglioramento delle prestazioni ambientali, grazie alla gestione mirata e al controllo delle attività, dei servizi e delle infrastrutture del Comune.

Questo sistema consente di qualificare il governo del territorio orientandolo verso lo sviluppo sostenibile, il risparmio energetico e la diffusione delle energie rinnovabili – continua Limatola -. Avere la certificazione secondo la norma Uni En Iso 14001 e aderire al regolamento Emas significa infatti raggiungere tre obiettivi principali: ridurre i costi economici e sociali connessi agli aspetti ambientali, ridurre i rischi ambientali, applicare puntualmente gli adempimenti normativi ambientali obbligatori“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button