Politica

Scorie nucleari in Maremma, Berardi: “La Cnapi arriva di notte come i ladri”

L’inserimento di due siti toscani tra quelli idonei allo smaltimento delle scorie nucleari, la totale assenza di condivisione con le istituzioni dei territori e la pubblicazione della Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee (Cnapi) da parte della Sogin è l’ennesimo sgarbo di questo Governo, con l’aggravante che qui ci sono in ballo la vita e la salute dei cittadini. Si parla di siti che dovrebbero smaltire decine di migliaia di metri cubi di materiale radioattivo, non è pensabile assumere queste decisioni in autonomia e comunicarle ai sindaci a cose fatte.

Evidentemente questo Governo continua a pensare che l’Italia sia di sua proprietà, ma non è così che funziona. Nonostante la totale assenza del governo regionale toscano, ci sono rappresentati delle istituzioni che vigilano ogni giorno e alle quali bisogna dare conto. Presenteremo un’interrogazione per avere quanti più chiarimenti possibili rispetto ai criteri di scelta dei siti e ai rischi effettivi per il territorio, se non riterremo sufficienti le risposte ci opporremo in tutti i modi all’attivazione di questi centri di smaltimento”.

Lo dichiara il senatore orbetellano di Forza Italia Roberto Berardi.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button