Pubblicato il: 15 Luglio 2019 alle 16:21

Agricoltura

Crisi del latte: nuova riunione del Tavolo tecnico voluto dalla Provincia

Nuova seduta del Tavolo tecnico per la crisi del latte, alla presenza dei soggetti dell'allevamento, dei produttori, dei trasformatori, delle categorie

Nuova seduta del Tavolo tecnico per la crisi del latte, alla presenza dei soggetti dell’allevamento, dei produttori, dei trasformatori, delle categorie: uno strumento di raccordo concreto voluto dalla Provincia per affrontare in maniera seria e concreta la crisi del latte che è profonda e strutturale.

Perdita di produzione del latte ovino nel 2019 di almeno 20 per cento, mancato ricambio generazionale tra i produttori tra i problemi principali individuati dai soggetti del Tavolo. A questi, si somma il problema legato alla destagionalizzazione, poiché il 78 per cento della produzione del latte è concentrata tra aprile e giugno. Incremento a livello provinciale del latte trasformato in Dop Toscano di cui solo il 5 per cento del latte maremmano raggiunge i mercati esteri a fronte di una media regionale del 20 percento. Si registra anche un calo della resa casearia del uno per cento: per fare un chilo di formaggio serve oggi un litro di latte in più rispetto sei anni fa.

La Provincia di Grosseto ha già attivato un progetto pilota, il Pecora 4.0, finanziato con 170mila euro destinati a quelle aziende che mettono in piedi percorsi di miglioramento produttivo.

La crisi è complessa e variegata – afferma Antonfracesco Vivarelli Colonna, presidente della Provincia di Grosseto –: quello che però è chiaro è l’importanza del know how e del trasferimento delle conoscenze innovative. È per questo che, come primo intervento, abbiamo messo in campo il Pecora 4.0 che, attraverso l’individuazione dalle best practice e della loro diffusione all’interno di sistemi formativi pair to pair tra gli allevatori, mira proprio a questo. Accanto, siamo ancora convinti che un progetto di valorizzazione debba passare anche attraverso l’istituzione di un marchio di tutela che tracci le nostre eccellenze“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su