Colline MetallifereFollonicaPolitica

Riunione dei direttivi Udc delle Colline metallifere. Corsini:”I programmi elettorali si fanno ascoltando le persone”

Mercoledì scorso si è tenuta a Follonica la riunione dei direttivi Udc della zona delle Colline metallifere. Si è trattato del primo incontro con il nuovo coordinatore Sarah Corsini, il cui incarico è stato votato all’unanimità dal direttivo provinciale del partito.

L’area delle Colline metallifere è formata da importanti realtà istituzionali (fra cui la “giovane” Unione dei Comuni delle Colline Metallifere che comprende i tre Comuni montani di Montieri, Monterotondo Marittimo e Massa Marittima) e da Follonica, seconda città della provincia di Grosseto che attraversa un periodo di profonda crisi sociale dovuta ai mutamenti in atto nel settore del turismo, elemento da sempre trainante della sua economia.

“Con il coordinamento vogliamo superare gli schemi tradizionali e riportare la politica dove deve essere fatta. Indubbiamente, la nostra storia e i nostri ideali stanno alla base delle nostre scelte – dichiara Sarah Corsini -: per questo, in un momento così difficile, saremo tra la gente e ascolteremo i bisogni e le speranze dei nostri concittadini, delle imprese, delle associazioni. A partire da questi spunti tracceremo le proposte di programma per le singole comunità.

“I nostri interlocutori saranno chiunque abbia voglia di impegnarsi con umiltà, senso civico e spirito di sacrificio per il ‘bene comune’ – continua l’esponente dell’Udced il dialogo sarà aperto a tutte le forze politiche in campo che si dimostrino consapevoli dell’eccezionale gravità di questo momento di crisi morale, economica e di sistema, e conseguentemente intendano, come noi, sforzarsi di riconoscere nell’altro ciò che può avvicinare, piuttosto che arrestarsi su ciò che divide, radicalizzando conflitti che non aiutano certo i cittadini a risolvere i sempre maggiori problemi in vista delle sfide del domani. Da qui scaturiranno le nostre scelte sulle future alleanze in vista delle imminenti elezioni”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button