AttualitàFollonica

Ritiro della pensione: ecco come fare per evitare assembramenti agli uffici postali

Il primo giorno di ritiro è martedì 27 ottobre con le lettere A e B

Come nei mesi di maggior criticità, ecco le indicazioni rivolte solo agli anziani che ritirano la pensione all’ufficio postale: ovviamente, chi ha l’accreditamento nel conto corrente o libretto postale o bancario non è interessato a questo messaggio perché si svolgerà tutto regolarmente e non dovrà recarsi alla posta o in banca.

Per chi invece deve ritirare la pensione allo sportello postale, è necessario che, al fine di evitare affollamenti di fronte agli uffici postali, vengano seguite tassativamente queste indicazioni.

La posta di Follonica ha due sedi aperte, cioè quella di via Golino (sede principale) e quella di via della Pace. Gli sportelli daranno priorità al pagamento delle pensioni rispetto alle altre operazioni.

Per ritirare la pensione si deve andare solo nel giorno di riferimento in base alla lettera inziale del proprio cognome e secondo questo calendario:

  • martedì 27 ottobre lettera A e B;
  • mercoledì 28 ottobre lettera C e D;
  • giovedì 29 ottobre lettera E, F, G, H, I,J e K;
  • venerdì 30 ottobre lettera L, M, N, O;
  • sabato 31 ottobre (mattina) lettera P, Q, R;
  • lunedì 2 novembre lettera S, T, U, V, W, X, Y e Z.

Orari di apertura

Ufficio postale in via Golino 31, aperto il 27, 28, 29, 30, ottobre e il 2 novembre, dalle 8.20 alle 19.05; aperto sabato 31 ottobre dalle 8.20 alle 12.35.

Ufficio postale in via della Pace 29, aperto il 27, 28, 29, 30, 31 ottobre e 2 novembre, dalle 8.20 alle13.35, aperto sabato 31 ottobre dalle 8.20 alle 12.35.

Inoltre, i pensionati di età pari o superiore a 75 anni che riscuotono normalmente in contanti la pensione agli uffici postali (poiché non hanno né conto corrente postale, né libretto postale), possono delegare al ritiro della propria pensione i Carabinieri, i quali consegneranno al pensionato i contanti a domicilio, per tutta la durata dell’emergenza da Covid-19, evitando così di doversi recare negli uffici postali. E questo grazie ad una convenzione stipulata tra Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri.

Cosa fare? E’ necessario chiamare il 112 e parlare con la stazione dei Carabinieri di Follonica.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button