Riforma pensioni, i sindacati: “C’è un abisso tra promesse e fatti”

Questa mattina un centinaio di manifestanti di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil hanno presidiato un picchetto di fronte alla prefettura di Grosseto, in piazza fratelli Rosselli. Una delegazione composta dai segretari provinciali dei pensionati Lorenzo Centenari (Cgil), Giovanni Baiocco Uilp e Luciano Nardi Fnp, ha incontrato la Prefetta Cinzia Torraco.

«Questa – sottolinea il segretario provinciale dello Spi Cgil, Lorenzo Centenariè una delle decine di manifestazioni che si stanno svolgendo in tutta Italia, ed è solo il primo atto di una lunga mobilitazione.
Siamo qui per mettere in evidenza il malessere dei pensionati, ma non solo il loro, rispetto alle scelte fatte dal Governo sulle pensioni e con la recente Legge di bilancio. Sulle pensioni, in particolare, c’è un abisso tra quel che è stato promesso e quel che è stato fatto. Il governo, infatti, ha deciso di finanziare quota 100 tassando gli altri pensionati per più di 2 miliardi di Euro penalizzando il meccanismo di rivalutazione dei trattamenti. utilizzando i pensionati come un bancomat».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top