Cultura & Spettacoli

Ripartono gli eventi della Rete delle biblioteche di Maremma: in programma 75 appuntamenti

Primo appuntamento il 1° dicembre alla biblioteca "Calvino" di Castiglione della Pescaia

Ripartono le attività della Rete delle biblioteche di Maremma, dopo il lungo stop imposto dal Covid, con il nuovo piano di eventi per la fine del 2022 e per tutto il 2023, approvati dalla commissione di sistema su proposta del comitato tecnico. Il progetto, creato per diffondere la cultura e promuovere la lettura, si divide principalmente in quattro argomenti che daranno vita a ben 75 appuntamenti nelle biblioteche della Rete.

“Siamo felici di poter riprendere il nostro percorso di appuntamenti in presenza – spiega Emiliano Rabazzi, presidente della Rete delle biblioteche di Maremma – dopo un lungo periodo in cui siamo stati costretti dall’emergenza Covid a uno stop forzato. Ricominceremo a portare i nostri eventi nelle biblioteche, negli archivi e nei centri di documentazione della Rete, in tutta la provincia di Grosseto, in modo da continuare a raccontare a grandi e piccini la nostra cultura tramite reading, presentazioni e spettacoli teatrali che, siamo sicuri, daranno vita a momenti di grande spessore e anche di socializzazione. A fare da filo conduttore di questa serie di eventi saranno quattro temi di interesse per pubblici trasversali: l’opera di Bianciardi e di Calvino, nel centenario della nascita, l’attenzione all’ambiente e la promozione della musica”.

Si parte con una serie di spettacoli dedicati a Luciano Bianciardi, nel centesimo anniversario della nascita, e il programma di eventi prenderà il via dalla biblioteca comunale di Castiglione della Pescaia. Nei mesi di dicembre e gennaio ogni biblioteca della Rete delle biblioteche di Maremma ospiterà una performance teatrale i cui testi sono tratti, o liberamente ispirati, dalle opere e dalla biografia di questo importante scrittore grossetano. Gli appuntamenti, dal titolo “Io questa storia gliela racconto” e “Bianciardi in Kansas City”, verranno curati rispettivamente dalle compagnie teatrali Teatro Studio e AnimaScenica.

“L’amministrazione comunale di Castiglione della Pescaia, in qualità di coordinatrice del progetto ‘Promozione lettura’ – spiega il sindaco Elena Nappi – ha l’onore di ospitare il primo dicembre, nella biblioteca comunale ‘Italo Calvino’, il primo incontro: un reading musicale tratto o liberamente ispirato dalle opere e dalla biografia di questo importante scrittore grossetano, che ha dedicato alcuni suoi libri al mondo dei minatori. Per il nostro Comune sarà un importante prologo alle iniziative del 2023 dove la biblioteca sarà il centro indiscusso della cultura del paese, in occasione del centenario della nascita di Italo Calvino. Ricorderemo l’autore con una sessantina di incontri e iniziative, dove saranno rivelati anche aspetti ancora sconosciuti dello scrittore che riposa nel cimitero di Castiglione della Pescaia“.

Gli spettacoli dedicati a Bianciardi

“Io questa storia gliela racconto”, del Teatro Studio, è un reading musicale dedicato all’impegno di Luciano Bianciardi nei confronti del mondo del lavoro: le miniere, le condizioni di lavoro dei minatori, i paradossi del potere. Attraverso gli scritti raccolti in “I minatori della Maremma”, di Bianciardi-Cassola, e ne “La nascita dei Minatori della Maremma”, curato da Velio Abati, viene ripercorso il lavoro di minuziosa indagine e denuncia dell’autore e degli autori, che nella descrizione della tragedia di Ribolla de “La vita agra”, trova il suo più poetico e tragico epilogo. Interpreti: Daniela Marretti, Luca Pierini, Enrica Pistolesi; musiche di Massimo Pallini; regia di Daniela Marretti. Lo spettacolo debutterà giovedì primo dicembre nella biblioteca comunale di Castiglione della Pescaia, alle 17, per essere poi riproposto il 7 dicembre a Monterotondo Marittimo, il 14 dicembre ad Arcidosso, il 20 dicembre a Roccastrada, il 27 dicembre a Grosseto, il 28 dicembre a Scansano, il 29 dicembre a Follonica e il 17 gennaio a Capalbio.

“Bianciardi in Kansas City” è un reading teatrale e musicale ispirato ad opere e tematiche di Luciano Bianciardi. Sorrisi e riflessioni: un binomio artistico a cui Bianciardi non rinuncia quasi mai, il tutto avvolto nel piacere di conoscere e ricordare uno dei più grandi eroi della scrittura e del giornalismo appartenuto al nostro territorio. Interpreti: Irene Paoletti, Emanuele Bocci; musiche di Emanuele Bocci; regia di Irene Paoletti. Il primo spettacolo debutterà a Magliano in Toscana, il 6 dicembre, e verrà riproposto il 12 dicembre a Scarlino, il 13 dicembre a Manciano, il 19 dicembre a Pitigliano, il 27 dicembre a Monte Argentario, il 29 dicembre a Orbetello e il 10 gennaio a Massa Marittima.

Le attività nel 2023

Il secondo tema riguarderà l’ambiente ed in particolare il riciclo ed il riuso dei materiali. Il titolo infatti è “Scarti” e si svilupperà attraverso 15 laboratori per bambini (che si svolgeranno nelle biblioteche della rete) che partiranno dalla lettura di un libro. Il terzo tema, invece, riguarderà il rapporto tra letteratura e musica, con 15 appuntamenti (sempre nelle biblioteche di Rete) dal titolo “Letture musicali“, mentre il quarto tema sarà incentrato sul centenario della nascita di Italo Calvino del 2023.

Cos’è la Rete delle biblioteche di Maremma

Grobac, la Rete delle biblioteche di Maremma, è composta da biblioteche di enti pubblici, istituti culturali, fondazioni, istituti scolastici e da archivi storici della provincia di Grosseto. I soggetti che compongono la rete sono 30 e hanno come fine ultimo la crescita culturale collettiva. Della Rete fanno parte le biblioteche comunali di Grosseto, Roccastrada, Castiglione della Pescaia, Scansano, Scarlino, Pitigliano, Manciano, Orbetello, Monterotondo Marittimo, Monte Argentario, Massa Marittima, Magliano in Toscana, Capalbio, Gavorrano, Follonica, Arcidosso, Castell’Azzara. Della Rete fanno parte anche il Polo liceale di Grosseto, il Liceo Rosmini di Grosseto, l’Isis Da Vinci-Fermi di Arcidosso, la Biblioteca delle Muse di Saturnia, il Maam di Grosseto, il Museo di storia naturale di Grosseto, l’Isgrec di Grosseto, il Polo Clarisse arte di Grosseto, la Fondazione Bianciardi di Grosseto, la Camera di commercio di Grosseto, l’archivio storico Imberciadori di Castel del Piano, la Fondazione Santa Fiora Cultura e la Biblioteca Zikhang di Merigar di Arcidosso.

Per informazioni sugli eventi di rete: biblioteca.comunale@comune.castiglionedellapescaia.gr.it

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button