Pubblicato il: 23 Febbraio 2019 alle 18:50

Politica

La Lega ribatte a Termine: “Richiesta di mobilità inopportuna, non si presenti alle selezioni”

Ricevo e contraccambio da Grosseto il saluto inviatomi da Piombino, ma Giacomo Termine, di fatto, conferma, di aver effettuato una richiesta di mobilità inopportuna”.

Così il segretario della Lega Andrea Ulmi replica al sindaco di Monterotondo Giacomo Termine.

Mi fa piacere – sostiene Ulmiapprendere che Termine abbia compreso per tempo che, forse, la scelta effettuata di proporre la mobilità nella Asl Toscana Sud Est, nel suo ruolo di presidente del Coeso e della Conferenza dei Sindaci della stessa Asl, non rendesse giustizia alla fiducia che i primi cittadini avevano riposto in lui e nel suo ruolo di garanzia, però resta il fatto che la domanda fosse stata presentata e che sia stato inserito tra i 27 candidati che possono aspirare al posto all’interno dell’azienda”.

Da qui la questione etica posta dalla Lega. “Proprio perché Termine aveva deciso di avanzare la sua legittima richiesta nei confronti di vari enti – domanda Ulmi – non sarebbe stato opportuno non proporla alla Asl Toscana Sud Est in virtù delle cariche da lui ricoperte?”.

Ulmi dà per scontata la buona fede di Termine. “Nessun dubbio – spiega il segretarioanche sul puntuale ravvedimento e sulla buona fede che lo ha spinto ad accettare Piombino per evitare quel conflitto che lui stesso implicitamente ammette si sarebbe potuto generare, ma proprio perché la domanda era stata posta, sempre per opportunità, riteniamo che le dimissioni da presidente del Coeso e dalla Conferenza dei Sindaci avrebbero dovuto essere presentate”.

Ulmi chiude con una riflessione. “Auguriamo al giovane e rampante Giacomo Termine – scrive il segretarioi migliori successi lavorativi in quel Comune di Piombino che, ci auguriamo, tra qualche settimana possa essere amministrato dal centrodestra, convinti che la scelta sia definitiva e che non si presenti alla selezione in programma della Asl Toscana Sud Est per la quale è tuttora in lizza. Ricordiamo infine a Termine che non tutto ciò che è legale è giusto nel senso etico della parola, a maggior ragione non lo è l’opportunità politica”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su