Pubblicato il: 23 Febbraio 2019 alle 14:53

Notizie dagli Enti

Termine replica alla Lega: “Mie scelte sono chiare e trasparenti, Ulmi spinto da protagonismo e sete di potere”

Il signor Ulmi non mi conosce, oppure un suo immenso desiderio di protagonismo politico gli offusca i pensieri. E allora, per diradare la nebbia in cui vuol cacciare i cittadini attraverso le sue parole, è bene fare chiarezza“.

A dichiararlo è Giacomo Termine, sindaco di Monterotondo Marittimo, che replica alla Lega in merito alla sua richiesta di mobilità alla Asl.

“Io sono un pubblico dipendente, ho vinto un concorso. La mobilità tra enti è un istituto regolare che segue procedure trasparenti. Appena ne ho potuto usufruire ho fatto da tempo domanda a diversi enti che hanno emesso i relativi bandi. Fin qui le procedure che sono uguali per tutti, compresi i familiari di assessori alla sanità del centrodestra – spiega Termine -. Ulmi mi accusa di un comportamento non etico. I fatti lo smentiscono.Ho vinto un concorso pubblico poi ho scelto di andare al Comune di Piombino e mi sono già trasferito proprio per evitare che i due piani, quello professionale e quello istituzionale si intersecassero rispetto ai miei ruoli politici in provincia di Grosseto e non solo per la sanità.“.

“L’obiettivo di Ulmi prescinde dalla qualità del mio impegno e lavoro come presidente della conferenza dei sindaci della Asl Sud Est, nella sua denuncia non c’è alcuna valutazione di merito, solo uno sgomitare ‘partitico’ per indebolire l’avversario e conquistare posti per se stesso e per i suoi. Potere, lo ispira solo desiderio di potere e non il bene della comunità. Spero che questa sua etica non la applichi anche nella professione. Per quanto mi riguarda continuerò a svolgere il mio ruolo istituzionale impegnandomi ancora di più per garantire per conto di tutti i sindaci servizi e investimenti per la nostra sanità dalla parte dei cittadini: a breve, apertura del nuovo ospedale di Grosseto, investimenti negli ospedali periferici in corso, attenzione al potenziamento del personale e riduzione dei tempi di attesa – conclude Termine -. La mia esperienza mi ha confermato un detto di saggezza dei nostri anziani: ‘Male non fare, paura non avere’. A Ulmi: saluti da Piombino“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su