Pubblicato il: 3 Aprile 2019 alle 19:01

FollonicaPolitica

Benini ribatte al Psi: “La Giunta non è decisa, disposto ad un confronto pubblico per smentire le accuse”

Il Psi mente sapendo di mentire. Mai ho detto di non volere Aloisi in una futura in Giunta, al contrario ho detto di aver apprezzato il suo lavoro in questi anni“.

Il sindaco di Follonica, Andrea Benini, replica alle dichiarazioni del Psi in merito alle dimissioni dell’assessore Alberto Aloisi.

“Li sfido pubblicamente, anche in un incontro pubblico, a smentire quello che ho già detto: sulla composizione della futura giunta non ci sono accordi di nessun tipo, né richieste – continua Benini -. E la mia decisione di ricandarmi a capo di una coalizione composta anche da una lista civica è la prova di questo. Voglio essere libero di decidere della composizione della giunta sulla base di progetti di sviluppo condivisi e competenze. Sarebbe stato per me facilissimo evitare tutto questo: la costituzione di una lista avversa, le dimissioni e tutta questa pagliacciata, bastava dare le giuste garanzie richieste“.

Se il Psi potrebbe fare nomi che non fa io non ho paura a dire che non c’è nessun accordo con Andrea Pecorini, Mirjam Giorgieri o Barbara Catalani, né con la lista della sinistra. La logica degli accordi tra segreterie di partito, come quello già fatto 5 anni fa, tanto cara ai socialisti non mi appartiene e non ne ho mai fatto mistero – sottolinea Benini -. E se 5 anni fa è stata fatta una cosa di questo tipo, oggi non l’ho voluta ripetere proprio per il rispetto di tutti quei cittadini e delle forze politiche che non hanno chiesto nulla, compresi assessorati o altre garanzie“.

“Inoltre gli argomenti su cui il partito non sarebbe stato d’accordo, come la questione dei parcheggi o della farmacia comunale, non sono mai emersi durante i due incontri di queste settimane. L’unica arma che ha il Psi è provare a buttare in caciara, con gratuite illazioni sulla futura Giunta – termina Benini -. Senza peraltro potere smentire ciò che ho detto, cioè che nei due incontri che abbiamo avuto non è stato posto una, dico una, questione di contenuto, ma solo varie sottolineo varie, proposte o richieste di garanzie sui ‘posti’. Punto. E ribadisco la mia disponibilità a un confronto diretto e aperto, come io e i miei collaboratori siamo soliti fare“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su