Costa d'argentoNotizie dagli Enti

Matrimoni e unioni civili anche fuori dal municipio: il Comune approva il regolamento

Il Consiglio comunale di Capalbio ha approvato con 7 voti favorevoli il nuovo regolamento per la celebrazione dei matrimoni e per la costituzione delle unioni civili.

Un passo importante – spiega l’assessore al turismo Gianfranco Chelini, non solo per regolamentare le modalità di svolgimento delle celebrazioni, ma soprattutto perché ci aspettiamo che, se la situazione di emergenza sanitaria rientrerà come tutti speriamo, nel 2021 ci sarà un incremento importante del turismo legato al wedding che vogliamo poter sfruttare“.

Nell’anno, infatti, sono state molte le coppie che hanno dovuto rimandare il proprio matrimonio a causa della pandemia e delle restrizioni ad essa legate e per questo i prossimi mesi, in particolare la primavera e l’estate, saranno scelti da molti per festeggiare la propria unione.

“Per dare una maggiore possibilità alle coppie di scegliere il luogo che preferiscono per celebrare la propria unione – aggiungere Chelini, abbiamo deciso di inserire in questo regolamento la possibilità ai gestori di luoghi privati di candidarsi, attraverso un bando che pubblicheremo a breve, per permettere alle coppie di scegliere anche posti diversi dal municipio o da Palazzo Collacchioni“.

Sono questi, infatti, ad oggi i luoghi che si possono scegliere a Capalbio per il rito civile. “Il nostro comune – aggiunge Chelinioffre bellezze incredibili e posti di grande suggestione, che ben si prestano alla celebrazione di matrimoni e unioni. Con questo nuovo regolamento che apre opportunità diverse e ancora non sfruttate, oltre a dare maggiore possibilità di scelta ai cittadini residenti può contribuire ad aumentare il flusso turistico: Capalbio, come confermano agenzie specializzate con cui sono già in contatto, riesce a determinare flussi di presenze importanti, che anche se per pochi giorni sono disposti a spendere portando così nuove risorse sul territorio“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button