Quattro nuovi Ufficiali dei Carabinieri in Maremma: ecco chi sono

Quattro nuovi avvicendamenti all’interno del Comando provinciale dei Carabinieri di Grosseto e in alcune Compagnie dell’Arma dislocate in Maremma.

Il Capitano Giovanni Palermo

Il Capitano Giovanni Palermo è il nuovo Comandante del Nucleo investigativo di Grosseto. Palermo subentra al Maggiore Andrea Lachi.

Il Capitano Giovanni Palermo si è arruolato nell’Arma dei Carabinieri nel 1991 quale Carabiniere ausiliario frequentando il 160° corso, raffermato quale Carabiniere effettivo nel 1992, vincitore di concorso e frequentatore del 46° Corso per Allievi Sottufficiali dell’Arma dei Carabinieri dal 1993 al 1995, vincitore di concorso e frequentatore del 48° Corso Applicativo per Ufficiali del RS dell’Arma dei Carabinieri dal 2007 al 2008.

Ha prestato servizio presso le Stazioni dei Carabinieri di Morra de Sanctis (Acellino) e Poggiardo (Lecce) quale Carabiniere, nelle Stazioni dei Carabinieri di Castiglion Fiorentino (Arezzo) e Siena Centro, quale sottufficiale in sottordine, in Kosovo quale addetto alla Cellula G2 nell’ambito della Multinational Specialized Unit (M.au) di Pristina, presso il Nucleo investigativo del Comando provinciale dei Carabinieri di Siena quale Maresciallo addetto.

Da Ufficiale, dal 2008 al 2012 ha comandato la Tenenza dei Carabinieri di Caivano (Napoli), dal 2012 all’agosto 2016 ha comandato il Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Empoli.

In possesso di laurea in Scienze dell’amministrazione e laurea magistrale in Giurisprudenza, gli è stata conferita la Croce d’Argento per 16 anni di servizio, la medaglia commemorativa Nato per una missione in Kosovo, la Croce commemorativa per operazioni di pace, la medaglia di bronzo della Protezione Civile per l’emergenza rifiuti in Campania.

Il Capitano Alessandro Manneschi

Il Capitano Alessandro Manneschi è il nuovo comandante della Compagnia dei Carabinieri di Orbetello e subentra al Capitano Elisabetta Spoti.

Il Capitano Manneschi è nato a Firenze il 4 dicembre 1978, sposato e padre di una bambina di 3 anni.

Dopo una breve esperienza come Carabiniere ausiliario, ha superato il concorso per Ufficiale di Complemento e successivamente quello per Ufficiale in Ferma prefissata, sino al 2009 quando, vincitore di concorso, ha frequentato presso la Scuola Ufficiali dei Carabinieri di Roma il 49° corso applicativo per Ufficiali. Prima di assumere il comando della Compagnia dei Carabinieri di Pitigliano, ha retto il comando del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di San Giovanni Valdarno (Arezzo) per 4 anni, da settembre 2012 fino a settembre 2016, e prima ancora ha prestato servizio in Campania, dove ha retto il comando del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Baiano (Avellino), dal settembre 2009 a settembre 2012. Tra gli altri incarichi ricoperti, vi sono anche quelli di Comandante di Plotone presso il 2° Battaglione dei Carabinieri “Liguria” di Genova ed il 6° Battaglione dei Carabinieri “Toscana” di Firenze.

Il Tenente Mario Petrosino

Il Tenente Mario Petrosino assume invece il comando della Compagnia dei Carabinieri di Orbetello al posto di Matteo Branchinelli.

Il Tenente Petrosino è nato a Salerno il 17 maggio 1989 ed è celibe.

Ha frequentato il 190° corso presso l’Accademia Militare di Modena dal 2008 al 2010, per poi completare gli studi presso la Scuola Ufficiali dei Carabinieri di Roma nel 2013, conseguendo la laurea in Giurisprudenza. Dal 2013 al 2014 è stato Comandante di Plotone presso il 3° Reggimento Lombardia, disimpegnandosi in numerosi servizi di ordine pubblico su tutto il territorio nazionale. Dal 2014 al 2016 ha retto il comando del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di San Donato Milanese, alle porte di Milano. Il 29 settembre 2016 è stato trasferito in Maremma quale Comandante della Compagnia di Orbetello.

Il Sottotenente Alessandro Piron

Infine, il sottotenente Alessandro Piron è il nuovo Comandante della Tenenza di Arcidosso.

Piron è nato a Roma il 16 luglio 1978.

Nel giugno del 2000 si arruola nell’Esercito Italiano, quale volontario nelle truppe paracadutiste della Brigata “Folgore”, viene destinato all’8° Reggimento Genio Guastatori Paracadutisti, dove permane fino al mese di ottobre del 2003. Durante questo periodo, consegue i brevetti militari di paracadutismo italiano e americano. Viene addestrato alle tecniche di difesa contro le armi nucleari, batteriologiche e chimiche. Viene impiegato nel 2002 nel teatro operativo dell’ex Jugoslavia e più precisamente presso la task force “Astro” a Dacovica (Kosovo).

Nell’ottobre 2003 transita nell’Arma dei Carabinieri, frequenta il corso per Carabinieri effettivi, presso il Battaglione Allievi Carabinieri di Campobasso.

Dal settembre 2004 presta servizio quale addetto presso la Stazione dei Carabinieri di Porto Azzurro (Isola D’Elba).

Nel settembre 2005 viene trasferito alla Stazione dei Carabinieri di San Giovanni d’Asso (Siena).

Nell’ottobre 2006 viene chiamato a frequentare il primo anno dell’11° corso Allievi Marescialli dell’Arma dei Carabinieri presso la Scuola Marescialli di Velletri, e si iscrive alla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli studi di Firenze, seguendo il corso per “Operatori della sicurezza sociale”.

Nel settembre del 2007 continua a frequentare l’11° corso Allievi Marescialli presso la Scuola Allievi Marescialli dei Carabinieri di Firenze, dove al termine degli studi consegue la laurea in “Operatori della sicurezza sociale” e viene nominato Maresciallo dei Carabinieri.

Nel settembre del 2008 viene chiamato a concorrere alla formazione dei nuovi Allievi Marescialli dei Carabinieri e gli viene così affidato l’incarico di Comandante di Squadra Allievi Marescialli e assistente alle cattedre di diritto penale, procedura penale e diritto penale militare.

Nel settembre 2010 viene trasferito all’Arma territoriale e presta servizio come addetto alla Stazione dei Carabinieri di Firenze, a Campo di Marte.

Nel gennaio del 2013 chiede di essere trasferito nella Capitale e presta servizio presso la Stazione dei Carabinieri di Roma Gianicolense. Nello stesso anno viene nuovamente chiamato a prestare servizio all’estero, così gli viene assegnato l’incarico di Comandante di squadra presso il Reggimento Msu di Pristina (Kosovo), dove viene quotidianamente impiegato nel controllo delle tensioni ancora in atto nella città di Mitrovica.

Nell’agosto del 2014 viene chiamato a prestare servizio presso il Nucleo investigativo del reparto operativo del Comando provinciale di Roma, dove offre il proprio contributo nelle indagini di efferati delitti.

Nel settembre del 2015, viene nominato Sottotenente e viene chiamato presso la Scuola Ufficiali dei Carabinieri di Roma, per frequentare il 56° Corso applicativo per gli Ufficiali del ruolo speciale, concludendo gli studi a luglio scorso.

Dal 12 settembre 2016 è il Comandante della Tenenza dei Carabinieri di Arcidosso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top