Attualità

Quanto costa ogni anno mantenere una vettura: dati e voci di spesa

E' importante tenere d’occhio le cifre e considerare pure le spese accessorie.

Tutti noi sappiamo che le automobili possono essere considerate al pari di beni di prima necessità come la casa, soprattutto perché da esse dipende la nostra “libertà di movimento” e la mobilità (cittadina e non). Naturalmente tutte le auto hanno un certo costo da sostenere ma, al momento dell’acquisto, spesso si sottovalutano le diverse spese accessorie legate all’utilizzo di una vettura. Di conseguenza, prima di scegliere il modello, è opportuno informarsi in modo approfondito sui costi annui di un’automobile e sulle spese necessarie per poterla mantenere. Vediamo quindi quali sono le voci di spesa più importanti e i dati.

  • Assicurazione RCA: è chiaro che l’automobile deve essere necessariamente coperta con una polizza assicurativa, per legge. È altrettanto ovvio, però, che il prezzo della copertura può cambiare in base a diversi fattori, che variano anche da regione a regione. Ci sono comunque dei sistemi che permettono di risparmiare: è ad esempio possibile richiedere un preventivo per l’assicurazione auto con targa anche online, così da ottenere una risposta in tempi molto brevi. Per quanto concerne i costi, si parla di circa 580 euro l’anno.
  • Tasse e passaggio di proprietà: naturalmente si pagano anche le tasse sull’automobile e nell’elenco vanno incluse pure le spese relative al passaggio di proprietà. Quest’ultima voce include a sua volta diverse note, come ad esempio l’IPT e l’emolumento ACI. Se si passa ai costi, in linee generali il passaggio di proprietà ha un prezzo che si aggira intorno ai 250 euro annui.
  • Il costo della benzina: quando si parla di spese e di automobili, il costo più alto in assoluto da sostenere è quello relativo all’acquisto del carburante. Nello specifico, secondo alcune indagini, in Italia si arriva a quasi 800 euro annui, in media. Chiaramente si parla di una spesa la cui portata può variare di anno in anno, ma che di recente ha registrato un incremento.
  • Il bollo e la revisione: per il corretto mantenimento del veicolo, bisogna far fronte ad altre spese importanti come il bollo e la revisione. A dire il vero l’importo da pagare è decisamente meno ampio, se messo a confronto con le altre spese viste poco sopra. Si tratta infatti di un costo annuo pari a circa 170 euro.
  • Acquisto o noleggio a lungo termine: modalità come il noleggio a lungo termine permettono di abbattere alcune di queste spese e infatti sono molto gettonate di questi tempi. Altre opzioni alternative all’acquisto di un’auto nuova sono le classiche vetture usate o i modelli a chilometro zero, affidabili, ma al tempo stesso meno costosi rispetto a quelli di prima mano.

Concludendo, mantenere un’auto costa, di conseguenza è importante tenere d’occhio le cifre e considerare pure le spese accessorie.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button