Pubblicato il: 13 Novembre 2019 alle 16:44

FollonicaPolitica

Entrate comunali, il Psi: “La rateizzazione dei tributi è merito nostro”

"Oggi, registriamo con favore questo cambiamento di atteggiamento da parte del centrosinistra"

Il Comune di Follonica si appresta a modificare il regolamento delle entrate comunali prevedendo la possibilità di rateizzare i crediti comunali nella fase intercorrente tra l’ingiunzione fiscale e il recupero coattivo delle somme“.

A dichiararlo, in un comunicato, è il Psi di Follonica.

“Una vittoria socialista – continua la nota -. E’ stato l’ex assessore Aloisi già nel 2017 a proporre la modifica dell’art. 25 del regolamento comunale prevedendo la possibilità di aiutare cittadini e imprese, colpite da decreto ingiuntivo, ma in serie e comprovate difficoltà economiche, attraverso la rateizzazione di quanto dovuto evitando, così, le procedure esecutive. Un lavoro alacre da parte di Aloisi, che dovette districarsi tra mille ostacoli tecnici, ma anche, e soprattutto, di natura politica poiché l’orientamento dell’allora maggioranza era tutt’altro che favorevole a questa proposta. Il confronto si fece anche aspro tra chi, come noi, ritenne, e ritiene, che ci sia un’evasione ‘di necessità’ dovuta all’aggravarsi delle condizioni economiche delle famiglie e delle imprese e chi, al contrario, considerava l’evasore una figura da perseguire con ogni mezzo. A nulla servirono i dati statistici raccolti da Aloisi che dimostravano e dimostrano che i Comuni, come Livorno, con il quale Aloisi collaborò per istruire questa modifica, che prevedono la rateizzazioni dei crediti nella fase pre esecutiva incassano di più di quelli che non adottano questa possibilità prevista dalla legge“.

“Oggi, registriamo con favore questo cambiamento di atteggiamento da parte del centrosinistra, peccato che rischia di arriva fuori tempo massimo poiché nella legge di bilancio 2020 ci saranno degli importanti cambiamenti nel metodo di gestione e riscossione delle tasse con i quali i Comuni potenzieranno il loro sistema di riscossione: da gennaio prossimo gli avvisi di accertamento dei tributi locali non pagati, come l’Imu, la Tasi o la Tari, avranno efficacia esecutiva. Meglio sarebbe stato, a questo punto, adeguare il regolamento di gestione delle entrate sulla base del nuova normativa – termina il Psi -. Visto l’avvicinarsi di un altro turno elettorale per Follonica viene da dire che siamo di fronte a poco più che uno spot elettorale, quando, invece, le cose andrebbero fatte quando servono. Da parte nostra resta il dovere di riconoscere ad Aloisi un merito che si aggiunge ai tanti ottenuti nel periodo del suo mandato da assessore“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su