Pubblicato il: 24 Marzo 2017 alle 14:38

FollonicaPolitica

Turismo, Psi e Verdi: “Gestione associata dei Comuni del Golfo, della Val di Cornia e delle Colline Metallifere”

Dobbiamo cogliere le opportunità che la nuova legge regionale sul turismo, la n. 86 del dicembre 2016, offre ai Comuni per recitare un ruolo chiave nello sviluppo di questo settore“.

A dichiararlo, in un comunicato congiunto, sono il Psi e i Verdi di Follonica.

“La legge stabilisce che resterà in capo alla Regione la promozione del territorio, ma attribuisce ai Comuni la possibilità di associarsi per l’accoglienza e l’informazione – spiega la nota -. Compiti di non poco conto che prima erano in capo alle Province, che anche questa legge considera ormai superate in barba al risultato del referendum del 4 dicembre, che ha confermato il ruolo costituzionale delle Province nell’assetto istituzionale dello Stato. Non ci meraviglieremmo più di tanto se anche questa legge, come troppo spesso accade alla Regione, venisse impugnata per dubbi di costituzionalità“.

“Tuttavia, è con questa nuova legge che dobbiamo fare i conti: prima che sia la Regione stessa ad individuare gli ambiti territoriali omogenei all’interno dei quali i Comuni possono associarsi per gestire l’accoglienza turistica, meglio è essere propositivi tentando di indirizzare le decisioni fiorentine nella direzione desiderata dai Comuni – continuano il Psi e i Verdi -. Dobbiamo pertanto esprimere il nostro plauso all’assessore Baldi, che ha ‘aggredito” la questione ed ha già stimolato in ambito locale e territoriale la discussione intorno alle opportunità offerte dalla legge, che potrebbe mettere la nostra città al centro delle politiche territoriali del turismo“.

“Da sempre, il Psi e i Verdi ritengono che il Golfo, insieme alle Colline metallifere e alla Val di Cornia, siano l’ambito territoriale omogeneo per eccellenza. Coerentemente, nel 2015, i Comuni di Follonica, con Piombino, Scarlino hanno firmato un protocollo d’intesa per la gestione comune delle politiche del mare. Protocollo al quale, nonostante i reiterati inviti, non ha ancora aderito il Comune di Castiglione, nel frattempo interessato alla modifica del porto di Punta Ala le cui ricadute, in termini turistici ed ambientali legati alle correnti, si potrebbero verificare su tutto il Golfo. Considerato che, parallelamente, il nostro Comune sta cercando di rivitalizzare il parco ‘interprovinciale’ di Montioni, crediamo che la proposta ottimale da formulare alla Regione sia quella di indicare la gestione associata dei Comuni del Golfo di Follonica (Piombino, Follonica, Scarlino e Castiglione della Pescaia), delle Colline Metallifere e della Val Cornia – termina il comunicato -. Si tratta di un vero e proprio territorio omogeneo per storia, vocazione economica e caratteristiche sociali che potrebbe cogliere l’occasione di rilanciare quell’ idea di Alta Maremma della quale si parla da molto tempo“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su