Pubblicato il: 4 Agosto 2019 alle 15:03

AttualitàColline del Fiora

Paletti nella piazza della chiesa, continua la protesta: finte multe sulle auto in sosta

Per la terza domenica consecutiva alcuni abitanti di Montemerano hanno protestato per la mancata rimozione dei paletti anti-sosta dalla storica piazza

Per la terza domenica consecutiva alcuni abitanti di Montemerano hanno protestato per la mancata rimozione dei paletti anti-sosta dalla storica piazza della chiesa di San Giorgio.

“Collocati un anno fa dal sindaco Mirco Morini, avrebbero dovuto essere sostituiti da un sistema più efficace che non snaturasse la fisionomia della piazza, rimasta immutata per 500 anni. Ma le promesse del Comune di Manciano non sono state mantenute – si legge in un comunicato del comitato per la piazza della chiesa di San Giorgio -. Dopo essersi bendati due settimane fa per ‘non vedere’ i paletti e incatenati la settimana scorsa per attirare l’attenzione dei passanti e raccogliere firme, questa volta gli abitanti che sostengono le iniziative del comitato per la piazza della Chiesa presieduto da Roberto Milanesi hanno apposto finte multe sui parabrezza delle numerose auto che continuano a sostare sulla piazza, a conferma dell’inutilità dei paletti“.

“Il foglio posto sul parabrezza conteneva un avviso, tradotto anche in tedesco, inglese e francese. ‘Egregio automobilista – diceva il testo – Perché ha parcheggiato sulla piazza della Chiesa di San Giorgio? Come ha fatto? Non ha visto che ci sono i paletti messi dal Comune di Manciano per impedire la sosta?’ – continua la nota. Come reazione alla protesta del comitato è stato diffuso nel borgo, recentemente classificato tra i ‘Borghi più belli d’Italia’, un volantino che annuncia l’istituzione di un comitato ‘pro paletti” e l’inizio di una raccolta di firme’.

‘Il volantino – rilevano dal comitato per la piazza della Chiesa è pieno di elogi per le decisioni della giunta di Manciano e afferma cose non vere, e sottovaluta il ruolo negativo che il mantenimento dei dodici paletti (e addirittura l’auspicato posizionamento di altri sei nel lato opposto della piazza) avrebbe sulla possibilità del permanere di Montemerano nell’associazione dei Borghi più belli d’italia dopo la visita di verifica annunciata per le prossime settimane. Entrambi i comitati perseguono l’obiettivo del decoro della piazza, ma la divergenza è sul modo più efficace per farlo. I ‘pro paletti’ riprendono il vecchio progetto del 2005, quando la Giunta di sinistra presieduta dal sindaco Rossano Galli che, oltre alla ripavimentazione della corsia di scorrimento con moderne pietre bianche, proponeva l’installazione di due file di paletti sui due lati. Solo che, di fronte alla mobilitazione dei cittadini, la Giunta di allora ritornò sui propri passi, rinunciò al progetto dando prova di capacità di ascolto delle tante voci, anche molto autorevoli, che si levarono in difesa dell’integrità della piazza, tanto che l’assetto della piazza rimase quello che si poteva ammirare dal 1491 fino alla funesta data del 20 luglio 2018, giorno della ‘palificazione‘”.

Ma quanti sono i borghi in Italia – si chiede il comitato per la rimozione dei paletti, dove, uscendo dalla chiesa, si può ammirare all’esterno, inalterata, la stessa piazza come risulta dipinta, all’interno della chiesa stessa, in un affresco risalente a oltre mezzo millennio fa? Questa rarità, apprezzata nel tempo da migliaia di turisti, è stata spazzata via in un colpo solo dall’intervento del Comune di Manciano. Il comitato, durante la raccolta delle firme a sostegno della rimozione dei paletti, ha organizzato visite guidate alla chiesa a dimostrazione della finalità esclusivamente culturale e non politica della propria azione, che prescinde del tutto dal colore politico dell’amministrazione di turno, come attesta, peraltro, anche la presenza nel comitato stesso di numerose persone che furono protagoniste, 14 anni fa, della protesta contro il citato progetto di quella Giunta di sinistra“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su