CinemaColline del FioraCultura & Spettacoli

Saturnia Film Festival: la terza edizione entra nel vivo con le proiezioni e le premiazioni

La terza edizione del Saturnia Film Festival, il festival internazionale dei cortometraggi, dopo una serie di eventi diffusi sul territorio, si terrà dal vivo, il 25 e il 26 settembre, rispettivamente al Nuovo Cinema Moderno di Manciano e al Parco Piscine Terme di Saturnia Spa&Golf Resort del comune di Manciano, per il gran finale con la cerimonia di premiazione dei cortometraggi vincitori.

Il festival, ideato da Antonella Santarelli (architetto, regista e organizzatrice di vari eventi cinematografici), con la direzione artistica del regista Alessandro Grande, nasce con l’intento di valorizzare il territorio attraverso la magia del cinema, così da creare un legame ancora più profondo tra chi ci vive e chi ci andrà per la prima volta anche grazie al festival.

Il 25 settembre il festival si svolgerà al Nuovo Cinema Moderno di Manciano, alle 21 (e alle 20.30 per espletare le procedure per la sicurezza anti Covid) con le proiezioni dei cortometraggi arrivati in finale delle varie sezioni, e il giorno dopo, il 26 settembre, al Parco Piscine Terme di Saturnia Spa&Golf Resort, andrà in scena la cerimonia e la proiezione dei vincitori. I film saranno presentati dall’attore Matteo Nicoletta, introdotti da una breve presentazione di alcuni degli autori selezionati o dal vivo o live. Per entrambe le serate gli ingressi saranno su prenotazione seguendo le disposizioni dell’emergenza sanitaria (informazioni su Saturnia Film Festival).

Il festival ha ricevuto oltre 500 cortometraggi pervenuti da tutto il mondo e divisi in quattro sezioni: Fiction italiana, Fiction internazionale, Animazione e Documentario. Le quattro categorie in concorso concorrono per i premi miglior Fiction italiana, miglior Fiction internazionale, miglior Animazione, miglior Documentario, miglior attrice e miglior attore. Tutte le categorie concorrono poi per il premio migliore regia del valore di 1500 euro e della statua in bronzo raffigurante una ninfa, simbolo della nascita delle acque, opera dello scultore Arnaldo Mazzanti “che rappresenta – ha detto Antonella Santarelliil nostro Oscar al femminile“.

La giuria che assegnerà il premio sarà composta da importanti personalità del cinema nazionale: Paolo Orlando, presidente di giuria e direttore della distribuzione Medusa Film; Laura Delli Colli, presidente del Sindacato nazionale giornalisti cinematografici italiani e dei premi Nastri d’argento; Francesco Montanari, attore; Mirella Cheeseman, produttrice presso Wildside Srl; Manuela Rima di Rai Cinema; Alessandro Amato e Luigi Chimienti, fondatori della società di prodizione Dispàrte.

I cortometraggi selezionati per concorrere al primo premio e che saranno proiettati la prima sera, a Saturnia, sono: per la sezione Fiction italiana, “Inverno” di Giulio Mastromauro con Timo, il più piccolo di una comunità greca di giostrai che si trova ad affrontare insieme ai suoi cari l’inverno più duro; “L’oro di famiglia” di Emanuele Pisano, sulla storia di un giovane ladruncolo e una rapina andata male, e “La ricetta della mamma” di Dario Piana con il killer Mico Torre che deve uccidere un testimone prima del processo.

Per la sezione “Fiction internazionale”, “Exam” di Sonia K. Hadad (Iran), un’adolescente è coinvolta nel processo di consegna di un pacchetto di cocaina ad un cliente, ma rimane incastrata in una strana serie di eventi; “Guy proposes to his girlfriend on a mountain” di Bernhard Wenger (Austria), dove un gruppo di tre amici riuniti in una baita ascoltano e filmano con il cellulare Daniel che sta per chiedere alla sua ragazza di sposarlo, e “Your Rider” di Alberto Utrera (Spagna) con protagonista April che arriva a casa e ordina la cena, ma il fattorino che arriva non è quello che si aspettava e nemmeno la situazione che sta per vivere.

Per la sezione “Animazione”, “Arturo e il gabbiano” di Luca Di Cecca (Italia) sulla storia del novantenne Arturo, abituato a stare da solo e le sue giornate le passa da pensionato fino a quando non sceglie di utilizzare una macchina fotografica per passare del tempo; “Lost & Found” di Andrew Goldsmith (Australia) con protagonista un goffo dinosauro fatto all’uncinetto dovrà sbrogliarsi completamente per riuscire a salvare l’amore della sua vita, e “Mother and Milk” di Ami Lindholm (Finlandia) che ci racconta il processo del diventare genitori, immaginato come una catastrofe.

Per la sezione “Documentario”, “Nizar” di Mirco Valenza (Italia), l’omonimo protagonista che si vede respingere la richiesta di asilo politico, il giovane tunisino si trova da un giorno all’altro limitato nei suoi diritti più basilari. “Our Territory” di Mathieu Volpe (Belgio), il regista torna alla terra della sua infanzia, nel ghetto di Rignano, munito di qualche metro di pellicola, va a incontrare coloro che nei suoi ricordi d’estate non ci sono, i migranti del Nord e del Sud dell’Africa, reclutati per il raccolto nelle piantagioni moderne, e “Supereroi senza super poteri” di Beatrice Baldacci (Italia), con la protagonista che vive i ricordi d’infanzia attraverso una Vhs in un videoregistratore.

A questo si lega un’importante novità, la presenza di una nuova categoria competitiva dal titolo “Donne nel cinema”, sezione nata per premiare il miglior corto a tematica femminile diretto da una donna. Il premio sarà consegnato dalle fondatrici del gruppo Facebook “Mujeres nel Cinema” con cui il Saturnia Film Festival ha iniziato una collaborazione da questa edizione.

Tra gli eventi speciali della serata di premiazione la presentazione in anteprima del trailer di “B33, diario di un viaggio straordinario” di Sabrina Paravicini, attrice e regista tra gli ospiti della serata, sulla “malattia e cura come punto di partenza per ritrovare la propria identità”.

Eventi collaterali

Il 26 settembre, in contemporanea con il festival, alla biblioteca comunale di storia dell’arte di Montemerano, organizzato dall’Accademia del libro di Montemerano, si terrà un evento patrocinato dal festival: una lezione di cinema della giornalista Carola Proto dal titolo “Hollywood Graffiti. Tom Hanks e il cinema americano“, un viaggio nella filmografia e nella carriera di Tom Hanks, l’attore che più di ogni altro ha saputo incarnare il sogno americano e attraversare la storia politica, sociale e culturale del paese di Abramo Lincoln. La conversazione sarà accompagnata dalla proiezione di numerosi stralci di film del grande attore statunitense.

L’evento rientra in una serie di sinergie strutturate sul territorio dal Saturnia Festival Festival, come la mostra pittorica A.S.I.A. dell’artista umbro David Pompili, dedicata alla star del cinema italiano e internazionale, Asia Argento, con inaugurazione il 30 luglio al Polo culturale Le Clarisse di Grosseto, aperta fino al 27 settembre, e la proiezione a Montemerano del film “Amadeus” di Milos Forman, vincitore di 8 premi Oscar e di 4 Golden Globe (alcune scene del film furono girate proprio nel piccolo borgo medievale di Montemerano) in collaborazione con l’Accademia del Libro di Montemerano.

Il festival ha avuto una preview on line, sulla scia della natura ibrida delle manifestazioni di quest’anno (dal vivo e on line) con la visione dei cortometraggi finalisti il 22 settembre su Più Compagnia, la sala virtuale del cinema La Compagnia di Fondazione Sistema Toscana. “La proiezione on line dei cortometraggi – ha spiegato Antonella Santarelliè un’opportunità unica sia per poter mostrare il nostro programma ad un ampio raggio di spettatori e sia per i registi di poter essere su una delle più importanti piattaforme virtuali di cinema che è MYmovies“.

Informazioni: ingresso libero su prenotazione fino ad esaurimento posti. Sito web http://www.saturniafilmfestival.it/ – mail saturniafilmfestival@gmail.com – pagina Facebook: @saturniafilmfestival

La scultura del premio Ninfa, simbolo della nascita delle acque, è stata realizzata dallo scultore e pittore italiano Arnaldo Mazzanti, che dal 1967 si trova in piazza Vittorio Veneto a Saturnia. Da tutti gli abitanti del posto la figura femminile è chiamata “Felicina”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button