AmiataCultura & Spettacoli

Torna il festival “Santa Fiora in musica”: in programma otto concerti gratuiti

Dall'1 al 30 agosto, sarà attivo anche il servizio ApeFiora in tutti i fine settimana

Apre la ventunesima edizione del festival internazionale “Santa Fiora in musica”, con Quintessenza Brass, sabato primo agosto, alle 21.30, nel suggestivo scenario dell’auditorium della Peschiera. Tutti i concerti del festival sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria. Gli eventi si svolgeranno rispettando le misure sanitarie anticovid previste per gli spettacoli dal vivo.

Una lunghissima tradizione musicale, un borgo con una storia importante da raccontare. “Santa Fiora in musica”, rappresenta un unicum nel panorama nazionale per le caratteristiche stesse del territorio che ha dato origine al festival e per la passione degli artisti che ogni anno lo animano regalando momenti straordinari. Il festival è organizzato dalla Fondazione Santa Fiora Cultura con il contributo economico del Comune e il sostegno di Enel Green Power.

Questa ventunesima edizione, sotto la direzione artistica del maestro Andrea Contri, si svolgerà tutta nel mese di agosto, con otto serate di buona musica da non perdere.

Il festival, apre dunque, sabato primo agosto con Quintessenza Brass: Michele Lotito e Giovanni Perciante alla tromba, Fernando Servidone al corno, Salvatore Fregapane al trombone e Fabrizio Della Corte alla tuba. La Quintessenza Brass riunisce professori che hanno collaborato con le più importanti istituzioni musicali italiane ed estere, esibendosi in varie città del mondo sotto la direzione di illustri direttori come Muti, Barenboim, Mehta, Maazel, Pappano, Gatti, Sinopoli, Chung, Temirkanov, Petrenko, Nagano, Morricone, Bacalov. I musicisti del quintetto si sono specializzati in musica da camera all’Hochschule fur Musik “Franz Liszt” di Weimar e hanno ottenuto numerosi riconoscimenti tra i quali il primo premio al concorso internazionale per quintetti di ottoni “Burke & Bagley Prize Competition 2018”.

Il secondo concerto si terrà venerdì 7 agosto, alle 21.30, all’auditorium della Peschiera con Pontormo Sax Quartet in “Latin Mood”, un viaggio attraverso le musiche del Sud America con brani famosi e bellissimi come Besame mucho, Libertango e molti altri ancora. Il quartetto è composto da Sandro Tani, sax soprano; Marco Vanni, sax contralto; Giovanni Baglioni, sax tenore e Omar Daini, sax baritono.

Sabato 8 agosto, alle 21, nel piazzale davanti al teatro Andrea Camilleri, si esibirà la corale Padre Corrado Vestri, diretta dal maestro Daniele Fabbrini.

Domenica 9 agosto, alle 21.30 all’auditorium della Peschiera sarà la volta di The Dreambones: Marcello Rosa trombone e arrangiamenti; Eugenio Renzetti trombone; Elisabetta Mattei trombone; Federico Proietti trombone; Francesco Piersanti trombone basso; Paolo Tombolesi pianoforte; Stefano Catarano contrabbasso; Davide Pettorossi batteria. The Dreambones nasce da un’idea di Marcello Rosa, celebre trombonista e compositore che ha lavorato per più di trenta anni alla Rai, come solista, direttore e ideatore di programmi dedicati al jazz. Gli arrangiamenti, tutti affidati alla mano del maestro, hanno un tono sempre nuovo e frizzante. Nulla è mai scontato o obsoleto.

Sabato 15 agosto, alle 21.30, all’auditoium della Peschiera si terrà il concerto della Filarmonica Gioberto Pozzi diretta dal maestro Daniele Fabbrini.

Martedì 18 agosto BadaBimBumBand in la “Banda molleggiata, uno spettacolo itinerante che avrà le seguenti tappe: alle 16.30 in piazza Garibaldi; alle 17.30 per le vie del borgo; alle 19.00 all’auditorium della Peschiera. Santa Fiora sarà invasa da musicisti che dondolano, volteggiano e ballano mentre suonano, in uno straordinario show in cui la qualità musicale dei brani si sposa con il teatro, le coreografie corali ed eccezionalmente con la danza.

Venerdì 21 agosto, all’auditorium della Peschiera, alle 21.30, da non perdere uno straordinario Peppe Servillo in “Histoire du soldat”, percorso a ritroso tra le due guerre mondiali. Peppe Servillo sarà la voce recitante, con lui sul palco Pathos Ensemble, composto da Silvia Mazzon viola e villino, Mirco Ghirardini clarinetto, Marcello Mazzoni pianoforte. Peppe Servillo, storico leader degli Avion Travel, porta in scena l’adattamento di uno dei racconti più celebri del Novecento, un’opera scritta da Igor Stravinsky con Charles Ferdinand Ramuz.

Il festival chiude sabato 22 agosto, alle 21.30, all’auditorium della Peschiera con la “Lirica sotto le stelle” alle sorgenti del fiume Fiora. Special guest Ambrogio Maestri.

In più, dal 17 al 23 agosto, tutti i giorni, alle 17, al Parco Gambrinus, sarà possibile assistere ad una lezione aperta la pubblico delle classi di tromba, trombone, corno, e tuba.

Tutti i concerti sono ad ingresso libero con prenotazione obbligatoria all’indirizzo e-mail info@santafiorainmusica.com o al numero 335.8401202.

Su e giù per Santa Fiora a bordo dell’ape calessino

Tra i mezzi in stile vintage più amati dai turisti occupa uno spazio speciale l’ape Piaggio, il tre ruote simbolo della rinascita italiana del secondo dopoguerra. Un mezzo che si diffuse rapidamente lungo tutta la Penisola nel secolo scorso, perché economico e pratico. Infatti, consentiva di trasportare oggetti e di spostarsi con facilità, passando per le strette vie dei centri storici dei paesi, dove non si poteva arrivare con altri mezzi. Nella rinnovata ed elegante versione turistica di ape calessino per il trasporto dei passeggeri, questo mezzo è stato scelto dal Comune di Santa Fiora per il trasporto di piccoli gruppi di turisti per le vie del centro storico. Si chiama Ape Fiora ed è rosso sgargiante, con l’abitacolo aperto e le rifiniture color panna.

Dall’1 al 30 agosto, il servizio ApeFiora è attivo tutti i fine settimana, dal venerdì alla domenica, con i seguenti orari: dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30, con partenza da piazza Garibaldi, a Santa Fiora.

Il biglietto per un giro costa due euro a persona.

Informazioni e biglietti all’Ufficio turistico in piazza Garibaldi (dal lunedì alla domenica, dalle 9 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 18.30, tel. 349.7201387).

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button