Colline MetallifereCultura & Spettacoli

Torna la manifestazione “I presepi di Gerfalco”: 17 rappresentazioni dentro e fuori il borgo

Avrà luogo domenica 22 dicembre la seconda edizione del progetto "I presepi di Gerfalco"

Avrà luogo domenica 22 dicembre la seconda edizione del progetto “I presepi di Gerfalco“. L’idea, nata dalla professoressa Sandra Radicchi, che nel borgo di Gerfalco gestisce il centro di lingua e cultura italiana “Castanea”, ha avuto il proprio battesimo lo scorso anno e si ripete in quello in corso in maniera ancor più partecipata e con un ampio coinvolgimento della popolazione, nonchè con il patrocinio dell’mministrazione comunale di Montieri.

“Quest’anno, infatti – osserva la professoressa Radicchi, nel piccolo borgo del Comune di Montieri, che già di per sé è un presepe, saranno diciassette i presepi allestiti dagli abitanti, soprattutto nelle case, ma anche all’esterno, per le vie, e saranno visitabili al mattino (i presepi fuori del borgo) e nel pomeriggio (i presepi dentro il borgo). Il progetto aveva visto la luce l’anno precedente quasi in sordina, con la preparazione di sette presepi contornati da alcuni originali alberi di Natale. Ma chi li aveva preparati era stato davvero felice di raccontarne la storia agli altri abitanti ed ospiti, soprattutto se i presepi erano stati realizzati dai nonni con i loro nipoti“.

“La bella esperienza, quasi un gioco, ha mosso quest’anno l’iniziativa di altri partecipanti che si stanno impegnando nell’espressione di questa grande tradizione. Ogni autore ha espresso liberamente il suo gusto e il rapporto personale con il presepe, spesso rivivendo fra le vecchie statuine e il profumo delle decorazioni naturali il periodo dei tempi lontani e delle tradizioni familiari. Con altrettanta generosa semplicità tutti i partecipanti, aprendo le loro case, intendono condividere con gli altri il grande messaggio universale di pace e solidarietà fra i popoli, senza distinzione alcuna – termina la professoressa -. Con questo spirito l’edizione di quest’anno si è allargata ed è uscita anche fuori delle case con alcuni presepi, alberi ed altri addobbi allestiti nelle vie del paese“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button