Pubblicato il: 24 Aprile 2019 alle 14:48

Cultura & SpettacoliFollonica

“Finale da teatro”: una giornata intera di spettacoli e cultura all’ex Ilva. Il programma

Una grande festa del teatro per la chiusura della stagione teatrale 2018-2019 di Follonica, con la partecipazione gratuita a molti eventi e rappresentazioni che si svolgeranno nel comprensorio dell’ex Ilva.

Un intero giorno, dalla mattina alla notte, dedicato agli spettacoli, alle arti varie, alla gastronomia locale, utilizzando non solo il complesso teatrale ma praticamente tutti gli edifici culturali e gli spazi esterni del comprensorio di archeologia industriale dell’ex Ilva, dove è situato il Teatro Fonderia Leopolda.

Una vera e propria festa del teatro e del divertimento è quella cui sono invitati tutti i cittadini di Follonica – dichiara il direttore artistico del teatro Fonderia Leopolda Eugenio Allegri, come atto di ringraziamento per l’attenzione rivolta al Teatro Fonderia Leopolda e per salutare insieme la chiusura della stagione teatrale 2018/2019 che è stata senza dubbio la più straordinaria da quando il teatro della città ha aperto i battenti nel 2015“.

Nell’area dell’ex Ilva, a partire dal pomeriggio e fino a sera, si alterneranno tanti gruppi teatrali dell'”Associazione Cantiere Cultura“, che presenteranno creazioni artistiche teatrali, di danza e musicali preparate appositamente per celebrare la giornata, mentre ormai da giorni una mostra fotografica itinerante, che parte di fronte al mare e si snoda sino ai luoghi di spettacolo, sta raccontando ciò che artisticamente è avvenuto in questi anni.

Ma già dalla mattina nel parco della ex Fonderia si terranno giocosi laboratori di “circo-teatro” dedicati a bambine e bambini e ragazze e ragazzi che potranno misurarsi con esercizi individuali e corali di equilibrio, di acrobatica e di giocoleria, guidanti dalle sapienti e straordinarie capacità degli artisti del “CirKo Vertigo” di Torino, titolari della omonima e più prestigiosa scuola italiana di arti circensi, i quali poi nel pomeriggio daranno vita ad un meraviglioso spettacolo aereo dove i corpi in movimento sfideranno la gravità volteggiando poeticamente nell’aria e raccontando storie di bellezza.

Prima e dopo di loro sarà vera e propria festa con occasioni di spettacolo in tutti gli spazi culturali della ex Ilva, dal teatro alla biblioteca, dalla Leopoldina alla Fonderia 1, ma anche di ristoro e di festa con la merenda organizzata da ragazze e ragazzi delle scuole, con la cena al ristorante del teatro e con tante altre occasioni di incontro e di scambio gioioso e giocoso nello spirito di divertimento e partecipazione popolare.

A chiusura di tutto, nel Teatro Fonderia Leopolda, il direttore artistico Eugenio Allegri renderà omaggio agli artisti e alla città con una breve performance alla maniera degli attori, ovvero porgendo al pubblico il suo saluto finale…in forma di teatro.

Ecco le performance artistiche:

  • sabato 27 aprile, alle 10, all’ex Ilva, laboratori e performance delle scuole, a cura degli Istituti comprensivi scolastici 1 e 2.
  • In via Roma, al mercato coperto, in via Litoranea, in via Cassarello, a Senzuno, alla 167 Ovest esibizioni e performance itineranti, flash mob a cura della scuola comunale di musica. Laboratori di arte circense a cura di Circo Vertigo.

All’interno dell’ex Ilva:

  • ore 15.30 – 17.30, Teatro Fonderia Leopolda: rassegna “Corincanto”, con la corale “Roberto Goitre”;
  • ore 15.30 – 17.30, Fonderia 1: Circo Vertigo;
  • ore 16.30 – 17.30, sala dei Fantasmi del museo Magma: “Lavoro narrato”, con l’Istituto comprensivo 1 e l’Istituto comprensivo “Leopoldo II di Lorena”;
  • ore 17.30, ristorante del Teatro Fonderia Leopolda: cooking time con l’associazione RealGIALLU e l’Istituto comprensivo 1;
  • ore 16.30 – 18.00, Fonderia 1 (Sala Munari “Acquario”): “Altri sguardi all’acquario”, con la cooperativa Arcobaleno e Gattopicchio;
  • ore 18.30 – 20.00, Sala Munari “Acquario”: Piccola Compagnia Instabile/Lotus;
  • ore 19.00 – 20.00, chiostro del Teatro Fonderia Leopolda – Coro Voce Libera e Spazio Arte;
  • ore 21.00 – 23.30, biblioteca della Ghisa: “Tipi da Teatro 2”, con il Laboratorio dello spettacolo;
  • ore 21.00 – 23.30, sala Leopoldina: “Identità”, con Centro Studi Danza, Laboratorio dello Spettacolo, Associazione musicale follonichese;
  • ore 22.00 – 23.00, piazzale Ex Ilva (intorno al grande fico): “Aspettando Amleto”, con Multiverso Arte.

L’associazione Fonderia 3 presenta “Un Teatro da strada“, una reinterpretazione fotografica a cura di Alberto Benedetti delle piéces teatrali più significative dall’apertura del teatro, nell’ottobre 2014, ad oggi; 20 stendardi fotografici giganti attraverseranno via Roma, via Amorotti, e l’area ex Ilva in un percorso ideale che ricalca il cammino dei minerali della ghisa di un tempo e le funzioni culturali di oggi, dettagli degli scatti fotografici che saranno esposti in una mostra nel piano superiore in Fonderia 1 e, nei giorni prima, all’interno del mercato coperto.

Il coinvolgimento degli Istituti comprensivi scolastici 1 e 2 e della scuola comunale di musica “Bonello Bonarelli” prevede attività performative curate dalle insegnanti ed eseguite dai bambini; tali attività coinvolgeranno tutti gli istituti con performance musicali e recitative: dalla presentazione dei lavori scolastici inerenti “La notte del lavoro narrato” presso la sala dei Fantasmi del museo Magma, a cura dell’Istituto comprensivo 1 e Istituto comprensivo “Leopoldo II di Lorena”, ai laboratori creativi di arte performativa e circense a cura delle associazioni e delle compagnie partecipanti al progetto.

I bambini e i ragazzi dell’Istituto comprensivo 1, coinvolti nel progetto “Cooking time” insieme all’associazione RealGIALLU, realizzeranno intorno alle 17.30, in collaborazione con l’Associazione ristoranti Città di Follonica e la Proloco, un buffet-merenda al ristorante del teatro per tutti i bambini partecipanti al “Finale da Teatro”, mentre la compagnia Circo Vertigo di Torino offrirà, durante tutta la giornata, un percorso performativo dell’arte circense, con laboratori per adulti e bambini e nel pomeriggio si esibirà in uno spettacolo circense nel pomeriggio alla Fonderia 1 e nella piazza del Teatro.

Una serie di esibizioni itineranti, a cura dell’Associazione musicale Ffllonichese nell’arco della mattinata, accompagneranno i cittadini fino alle performance serali, in una sorta di percorso creativo nei luoghi della quotidianità (centri commerciali, negozi, stazione, etc…); gruppi, che si esibiranno al mercato coperto, in via Litoranea, a Senzuno, nella zona 167 ovest e in via Cassarello, saranno degli ensamble di trombe, dirette dal maestro Andrea Lagi e African Mood Percussions, dirette dal maestro Rino Bruciaferri.

La corale “Roberto Goitre” presenta “Corincanto”, un’esibizione di cori provenienti da varie parti della Toscana in una tradizionale rassegna musicale che per l’occasione si trasferisce tra le mura del Teatro Fonderia Leopolda dalle 15.30 alle 17.30 circa.

La cooperativa sociale Arcobaleno, in collaborazione con l’associazione Gattopicchio, presenta “Altri sguardi sull’Acquario“: linguaggi diversi, con attenzione particolare al linguaggio del corpo per un lavoro che prevede un processo di integrazione che crea comunque distanza tra chi si arroga il diritto di includere e chi viene incluso. Le esibizioni, con la regia e coreografia di Lara Scudella, si svolgeranno dalle 16.30 alle 18 circa allo Spazio Munari della Fonderia 1, scherzosamente definito “Acquario” per la sua struttura a vetri.

Spazio Arte, nel chiostro del Teatro Fonderia Leopolda, presenta “Duoloop” e “Coro Voce Libera”, un’improvvisazione continua in cui le percussioni e lo strumento voce si incontrano e dialogano, ora con, ora senza l’utilizzo della loop station. Con il coro Voce Libera si alternano momenti strutturali e momenti in improvvisazione che prevedano, possibilmente, anche il coinvolgimento del pubblico.

Il Laboratorio dello Spettacolo, alle 21, alla biblioteca della Ghisa presenta “Tipi da Teatro”, performance a cura dei ragazzi del “laboratorio di teatro per adolescenti” con la partecipazione di alcuni membri del Laboratorio dello Spettacolo; ascolto, ritmo, testo ed improvvisazione saranno gli strumenti per coinvolgere il pubblico.

Ancora il Laboratorio dello Spettacolo, questa volta insieme all’Associazione musicale follonichese e al Centro studi danza, presenta “Identità”, alle 21, nella sala Leopoldina del Teatro Fonderia Leopolda, mentre Multiverso Arte, intorno alle 22, nella parte adiacente al Magma, nella piazza intorno al grande fico, presenta “Aspettando Amleto” con la regia di Johnny Lodi, uno spettacolo allestito alla maniera anglosassone dei s Shakespeare in the park o degli Open air Shakespeare.

Infine, La piccola compagnia instabile e l’associazione Lotus presentano, alle 18.30 e alle 20.00, nella sala Munari Acquario, la performance teatrale su una drammaturgia dell’attrice Chiara Migliorini ispirata alla vita di Rita Atria, la giovane ragazza di Partanna che si scaglia contro la mafia, denunciando crimini, facendo nomi, decidendo di diventare una collaboratrice di giustizia, rinunciando alla vita normale di una qualsiasi adolescente in nome della verità, in nome di una speranza in un mondo non dominato dalla corruzione e dalla criminalità.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su